Serial killer: Hamilton Howard “Albert” Fish, il vampiro di Brooklyn

4 Risposte

  1. rickymdq ha detto:

    Niente domiciliari solo carcere e castrazione chimica era il cancro che accompagnava mia figlia a ginnastica bisogna tenerlo in carcere e basta

  2. Nick Parisi ha detto:

    Conoscevo questa storia, a suo tempo ci fecero anche un fumetto molto fedele agli eventi storici.
    E per questo forse faceva ancora più paura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Show Buttons
Hide Buttons