Padova: la storia di una casa e della sua scala
case stregate , FANTASMI , LUOGHI STREGATI , Padova / 4 ottobre 2015

Qualche tempo fa, avevo pubblicato su facebook la foto di una scala, anticipando che presto avrei raccontato qualcosa sia sulla scala che sulla casa che la ospita. Credo sia giunto quel momento. Intanto, piccola premessa: non chiedetemi di dire dove si trova quella casa: non ho alcuna intenzione di rivelarlo, giusto per evitare che gruppi di ghost hunter (veri o presunti tali) vadano a importunare le persone che vi abitano alla ricerca di fenomeni paranormali. Qui non ci sono storie di palle che saltano da sole, di vasche per i pesci che si riempiono da sole, di cani fantasmi che abbaiano, di pozzi che nascondono segreti o di strane apparizioni. Questa è semplicemente la storia di una casa e della sua scala. Indubbiamente è una storia particolare, quella che sto per raccontarvi, ma non abbastanza da spingere qualche “esperto” a indagare su di essa. La casa in questione si trova, appunto, a Padova, in una zona di campagna a qualche chilometro di distanza dal centro. Si tratta di una tipica casa contadina, che un tempo era circondata da una decina di campi coltivati a frumento e granoturco. Quei campi oggi esistono ancora, stranamente, e tutta la zona conserva la sua…

Io sono Lucrezia degli Obizzi. Una reincarnazione?
castello , FANTASMI , Padova / 7 aprile 2015

Mi sono sempre chiesta questa cosa: quando una persona muore, dove va la sua anima? Lasciamo da parte le teorie della Chiesa Cattolica in merito alla reincarnazione. Già nell’antichità autori celebri come Platone, Pitagora, Empedocle, ma anche Cicerone, Virgilio e tanti altri filosofi, storici, scienziati, credevano nella nuova vita dopo la morte, presupponendo che l’anima, una volta uscita dal corpo, si reincarnasse in un altro corpo, proprio perchè immortale. Ma poi la Chiesa Cattolica, nel Concilio di Costantinopoli del 553, abrogò la credenza nella reincarnazione, quando l’imperatore bizantino Giustiniano bandì gli insegnamenti di Origene dalla dottrina della Chiesa Cattolica Romana: ogni riferimento fu cancellato dalle scritture, e dopo questo Concilio venne affermato che le anime dopo la morte erano destinate ad andare in paradiso, in purgatorio o all’inferno. Nessun’altra destinazione. Però mi chiedo: c’è la possibilità che una persona riesca a rivivere, in qualche modo, le vicende di un’altra persona vissuta nel passato, al punto tale da poter pensare che l’anima di questa persona si sia reincarnata in essa?

Una domenica al Catajo…con gli Orizzonti Paranormali
fantasma , Orizzonti paranormali , Padova / 16 aprile 2013

Cosa c’è di più bello che festeggiare il proprio compleanno facendo ciò che più ci piace? Può sembrare un’ovvietà, ma per tanti non è così…spesso infatti si è costretti a festeggiare il compleanno con pranzi interminabili con i parenti, che non perdono occasione per guardarti (osservarti) criticamente, facendo commenti sull’età che avanza e sul fatto che a 31 anni sei ancora single (per scelta altrui, ma non stiamo a puntualizzare troppo…). Invece domenica 14 ho festeggiato i miei 31 anni (che vecchia sono!!) facendo qualcosa che mi piace davvero: ho passato uno splendido pomeriggio al castello del Catajo, in compagnia di alcuni amici. Loro sono amici un po’ speciali. Hanno un motto, che adoro e che faccio mio: non tutto quello che non si vede necessariamente non esiste.

La lingua incorrotta di Antonio
miracolo , Padova / 8 aprile 2013

Oggi, 8 aprile, Padova è in festa per il suo Santo per eccellenza, il Santo cui la stessa mia città è collegata…si parla infatti di Padova come della Città del caffè senza porte, del prato senza erba e del santo senza nome. Il caffè senza porte è Caffè Pedrocchi, il Prato senz’erba il famoso Prato della Valle e, ovviamente, il Santo senza nome è lui, sant’Antonio, perchè noi padovani, ma anche la maggior parte della gente, è solita dire “andiamo al Santo” per dire di voler andare a far visita alla Basilica dedicata appunto a sant’Antonio. Molta gente pensa che il Santo Patrono della città sia proprio sant’Antonio, mentre invece non è affatto vero. Padova ha infatti due Patroni: san Prosdocimo, primo vescovo di Padova, e santa Giustina, prima martire di Padova. Le tombe di entrambi i Santi sono situate nella basilica di Santa Giustina, che si trova proprio nelle immediate vicinanze di Prato della Valle. Ma torniamo a sant’Antonio. Tutta Padova si ferma il 13 giugno, quando per le vie della città si svolge la processione con la più nota fra le reliquie di Antonio: il mento. Non la lingua, poichè è troppo delicata. Ed è proprio della lingua…

Riflessioni di una mente stanca
Padova , pensierospensierato / 23 febbraio 2013

Ho letto da qualche parte che parlare fa bene, aiuta a scaricare le tensioni, permette di sfogarsi, liberare la mente, permette di trovare serenità. Oggi così nasce l’idea di un post diverso dal solito, un post in cui non ci sono fantasmi nè misteri da svelare, un post descrittivo-divulgativo, che non vuole divulgare nessuna verità, nessuna curiosità, ma mi permette di liberarmi da qualcosa che mi opprime. Un post pieno di riflessioni

Invasioni aliene: cosa aspettarci?
Padova / 1 gennaio 2013

Welcome 2013! Cari amici, BUON ANNO!! Da qualche ora ormai siamo nel 2013, e il nuovo anno, per me, si è aperto nel migliore dei modi… Come avete visto, da qualche giorno ho cambiato dominio, il vecchio blog con l’indirizzo che ricordava la mia appartenenza a blogspot non esiste più, sono passata a un blog con un dominio personalizzato, un indirizzo che ricorda principalmente che io sono Pensierospensierato, non un sottoprodotto di blogspot, pur continuando a usarlo come piattaforma per scrivere… Non so perchè ho deciso di fare questo passaggio…mi sono lasciata forse convincere dai consigli di diversi amici che hanno fatto prima di me questo passaggio, e così mi son detta: massì, gettiamoci nella mischia, e vediamo quel che succede. Per adesso sembrerebbe tutto a posto, anche se ho notato che i vari blogroll si sono azzerati, per cui questa sarà una delle prime cose cui dovrò mettere mano, e poi vedremo se ho fatto bene a cambiare… Sono sempre stata tentata dai cambiamenti, li ho sempre accolti a braccia aperte, sono io stessa per natura una persona che difficilmente riesce a star ferma su uno stesso posto, perchè mi piace scoprire cose nuove, fare nuove esperienze…sono un’anima errante, insomma……

Due giorni….da paura al Castello del Catajo
fantasma , mistero , Orizzonti paranormali , Padova / 16 novembre 2012

Chi mi conosce sa che al primo posto della mia vita c’è la mia passione sterminata per il mistero, e soprattutto per i fantasmi. Ora voglio proporvi due giornate di full immersion nel mondo del soprannaturale in uno dei posti più belli del padovano, un castello splendido al quale sono legatissima. Il Castello del Catajo è stato il primo luogo in cui mi sono recata per approfondire la mia passione per i fantasmi…e il primo luogo in cui posso dire, senza timore, di aver avuto un’autentica esperienza con il soprannaturale. Vi ricordate il mio post in cui raccontavo la storia del castello e dei tre fantasmi che lo popolano? Ebbene, nel weekend avrete la possibilità di vivere, più o meno, le mie stesse esperienze. Il Castello del Catajo propone infatti per sabato 17 novembre, dalle 21.00 alle 23.30, un’affascinante serata in cui si potranno ripercorrere le vicende della sfortunata Lucrezia degli Obizzi, assassinata 358 anni fa. Molta gente, erroneamente, pensa che il castello sia il luogo teatro dell’assassinio, mentre così non è…Lucrezia infatti fu uccisa nella sua casa di Padova, e ciò che si trova nel castello è una pietra che reca la traccia indelebile del suo sangue, che ancora…

Ma quanti fantasmi ci sono a San Pelagio?
fantasma , Orizzonti paranormali , Padova / 27 giugno 2012

Giusto ieri, una persona a me molto cara mi ha fatto notare che sarebbe il caso, ora che è passata l’emergenza terremoto, di tornare a parlare su Pensiero di ciò che è l’essenza stessa del blog. Così, ringraziando di cuore Bellatrix per il suggerimento, torniamo ai nostri amati fantasmi, e in particolare a una storia che avevo trattato diverso tempo fa, parlando dei fantasmi di San Pelagio. Ne avevo parlato qui sul blog qualche tempo fa, in primo luogo presentando la storia del castello, e poi illustrando l’indagine svolta nel Castello dal gruppo dei Ghost Hunter Team. Oggi, ci sono alcune importanti novità di cui voglio parlare, prendendo spunto da un articolo apparso sulla stampa locale, nel quale si faceva menzione di una ricerca svolta dal gruppo Orizzonti Paranormali relativo alla loro indagine svolta nel castello. La squadra di “Orizzonti paranormali” che ha passato al setaccio il castello di San Pelagio alla ricerca di  presenze, è un gruppo di giovani ricercatori che studiano e analizzano fenomeni apparentemente inspiegabili dal punto di vista della scienza tradizionale. Non sono certo alle prime armi: hanno già esaminato altri luoghi misteriosi del padovano, come il castello di Valbona e quello di Montagnana, con risultati…

Show Buttons
Hide Buttons