Io sono Lucrezia degli Obizzi. Una reincarnazione?

14 Risposte

  1. Ailis ha detto:

    Inciampo per caso in questo blog in particolare, cercando informazioni su Lucrezia… e ti ringrazio non solo per aver condiviso questi pensieri pubblicamente, ma anche per altri due motivi. Il tuo ultimo sogno mi ha ricordato una visione che ho avuto durante un esercizio di meditazione, a seguito del quale ho pianto per l’intera giornata e a stento parlavo – episodio che avevo totalmente rimosso! Ora ricordo la lama sul collo e il collo bagnato, le mani sporche di sangue…non si trattava di Lucrezia, ero in un altro posto geografico e forse in un’altra epoca, ma ti ringrazio di avermi riportato alla mente questo ricordo, per quanto cruento: tutto ciò ha sicuramente un suo perché. Inoltre, mi hai fatto venire voglia di scrivere i sogni che mi tormentano da una vita; forse anch’io, lanciandoli in pasto alla rete, potrò trovare un giorno qualcuno che leggendo le mie esperienze trova delle risposte alle sue domande o vede riaffiorare ricordi sepolti.
    Grazie ancora,
    A.
    Prov. di Treviso

  2. theobsidianmirror ha detto:

    Il fatto che si sia un legame forte tra te e il personaggio di Lucrezia è innegabile, anche senza voler entrare nel merito della reincarnazione, che ahimé non è verificabile. Ho visto anche i tuoi post precedenti ed è evidente che Lucrezia sia entrata, fantasma o meno, a far parte della tua vita. Le immagini dell’impronta insanguinata, della tua mano e del riflesso di luce apparso in una foto, sono cose che non si dimenticano. Se aggiungi a tutto questo la malinconia di di una persona cara che non c’è più, allora forse una spiegazione razionale c’è. Fai benissimo comunque a continuare nelle tue indagini, anche se dubito si possa mai risalire alla tomba di Pavanello. E’ davvero affascinante ciò che scrivi e spero di leggere presto un nuovo articolo. Mi incuriosisce la faccenda della data di nascita e morte della ragazza.. mi sono perso qualcosa?

    • Donata Ginevra ha detto:

      Caro TOM, Lucrezia sta entrando sempre più a far parte della mia vita, in un modo o nell’altro…non è solo il fatto di quanto mi è accaduto, e che ho raccontato qui e nei precedenti post…la tomba del Pavanello l’ho cercata e ricercata, alla fine i frati della Basilica mi hanno detto che effettivamente esisteva (c’è una descrizione molto accurata della lapide di questa tomba), ma purtroppo adesso no esiste più in quanto con i lavori fatti motlo tempo fa al chiostro dei Novizi dove si trovava, molte tombe sono state spostate e le lapidi ,specie le più rovinate, tolte e mai più ricollocate…credo che anche la tomba dei Pavanello abbia subito la stessa sorte…Riguardo la data di nascita e morte di Lucrezia, non so, sto studiandoci su, ma c’è qualcosa che ritorna…

  3. Ma ha detto:

    Ciao sono incappata nel tuo blog tramite la pagina fb dei ghost hunter team, ed è un blog veramente fatto bene.Volevo chiederti solo cosa ne pensi riguardo ai sogni premonitori. Io ne ho fatti tanti sulla scomparsa di persone e affetti a me cari che poi sono realmente accaduti. Grazie per l’eventuale risposta.

    • Donata Ginevra ha detto:

      Ciao Ma, io ci credo molto bene ai sogni premonitori, e sono convinta che qualcosa di vero in essi ci sia…razionalmente potrei dirti che sono solo proiezioni di quanto il nostro subconscio elabora, durante la giornata, e che poi si riversa in forma di sogno durante il sonno…spesso sognamo cose che effettivamente poi avvengono, ma potrebbe esser solo una semplice casualità….ma se così non fosse? se davvero i sogni avessero qualcosa di importante da dirci? non so, le risposte sono tante, sta a noi credere a qualcosa 🙂

  4. Marco Lazzara ha detto:

    Beh, io non credo nella reincarnazione, ma ognuno è libero di avere di pensarla come crede… in fondo l’anima può essere vista come una forma di energia, e l’energia non si crea nè si distrugge…

    • Donata Ginevra ha detto:

      quindi se l’energia non si crea nè si distrugge, resta sempre disponibile, e assorbita dagli organismi che ne hanno bisogno….potrebbe essere?

      • Marco Lazzara ha detto:

        Potrebbe, in questo modo di vedere. Nulla si crea e nulla si distrugge, ma tutto si trasforma. Energia compresa. Quindi se vedi l’anima come una forma di energia, puoi domandarti in che cosa si trasforma… Entra a far parte dell’energia dell’universo? Se ne distacca nuovamente? Entra in un nuovo organismo? Accede a un nuovo piano dell’esistenza? Ovviamente per chi crede a una o più di queste cose.

        • donataginevra ha detto:

          sì, secondo me l’anima è davvero una forma energetica, ma credo sia praticamente impossibile capire in cosa si trasforma una volta che l’involucro che la ospita cessa di esistere…la vedo come una specie di seme…ogni seme contiene il futuro generativo, quando cade, e muore, da esso esce la futura pianta, e la vita continua…

  5. Lucrezio ha detto:

    Quante stronzate scrivi pur di elemosinare un po di visitatori? Poveretti pure loro che credono a ste puttanate

    • Donata Ginevra ha detto:

      non ho bisogno di elemosinare visitatori mio caro, ne ho quanti mi bastano, evidentemente molti più dei neuroni (esauriti) che ancora danno vita al tuo cervelletto. Posto che tu ne abbia uno.

  6. Nick Parisi ha detto:

    Potrebbe essere, sai in fondo sarebbe bellissimo poter credere che c’è un qualcosa dopo la morte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Show Buttons
Hide Buttons