Robert Berdella, lo spietato assassino del Kankas

2 Risposte

  1. Nick Parisi ha detto:

    Quello che colpisce è che, a differenza di molti altri serial killer, Berdella per un certo periodo di tempo abbia davvero provato a condurre una vita normale ed abbia provato a combattere i suoi demoni.
    Questo però non giustifica per niente i suoi crimini successivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Show Buttons
Hide Buttons