Il treno fantasma…e il fantasma del treno

7 Risposte

  1. max ha detto:

    Un terribile ricordo… Mi chiedo se alla povera Ragazza poi venne attribuita una laurea per la sua memoria. Magari con una piccola cerimonia e una simbolica consegna del titolo di studio alle acque del fiume, lo spirito della povera ragazza forse potrà trovare un po di pace. Un saluto.

    • Donata Ginevra ha detto:

      Putroppo non che io sappia. So che le fu dedicata la sede dell’Informagiovani di Conegliano, paese da dove veniva, ma non so altro. E di sicuro non fu fatta nessuna cerimonia. Non credo nemmeno ci sia una lapide lungo la ferrovia per ricordarla…il che è davvero triste

  2. Nick Parisi. ha detto:

    Recentemente una persona che conoscevo si è proprio suicidata gettandosi nel fiume Brenta, non nel punto che conosci tu.
    Il che è strano, il Brenta è un fiume ambivalente, scorre placido circondato dalla Ville Palladiane, durante la guerra ha praticamente nutrito la maggior parte della popolazione della riviera grazie ai suoi pesci e ai suoi , ormai quasi estinti gamberetti di fiume, eppure nasconde i suoi mostri e i suoi segreti…
    Attendo la seconda parte.

    • Donata Ginevra ha detto:

      Il Brenta è sempre stato un fiume particolare…il punto che più mni fa paura è quello in cui il suo corso si unisce con quello del Piovego che proviene da Noventa Padovana, dove il suo letto diventa larghissimo e le acque scorrono veloci…lì sì mi crea qualche apprensione 🙁 La seconda parte è in arrivo

  3. EDU ha detto:

    Una storia affascinante e terribile allo stesso tempo. Complimenti davvero un bel post che ha anche valore storico, a mio avviso.
    La buca del Brenta ha qualcosa da film horror
    ciao.

    • Donata Ginevra ha detto:

      Grazie Edu, sono contenta che ti sia piaciuto. Se non sbaglio tu hai sempre avuto una forte attrazione per i treni, per cui ti annuncio che sono in preparazione tre post su alcuni treni…particolari 😉

    • EDU ha detto:

      Verissimo: i treni mi hanno sempre affascinato. Attendo con interesse gli altri post. A presto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Show Buttons
Hide Buttons