La fontana della Stria

7 Risposte

  1. Mathias ha detto:

    bell’articolo anche questo…streghe, fantasmi, c’è di tutto qua!!

  2. La Leggivendola ha detto:

    che storia triste… cioè, interessantissima, ma triste… sarebbe bello se tutte queste leggende continuassero a tramandarsi, ma io già di quelle del mio paese non ne conosco e non conosco nessuno che le conosca… uffa .__.

  3. weirdcave ha detto:

    Bella storia. C’è una fontana identica nel posto dove vado in montagna di solito, dovrò informarmi riguardo ad eventuali leggende a cui potrebbe essere legata.

  4. Artemisia1984 ha detto:

    Concordo con Angie, triste e bella questa storia…e con Nick, anche io conoscevo quella versione sulla prova di innocenza/colpevolezza…ed effettivamente non c’era scampo…se andava a fondo era innocente..ma annegava..

  5. OneWord ha detto:

    Ho aperto un nuovo blog di cinema dove ognuno può collaborare scrivendo “recensioni”, passa se ti va: http://onewordaboutcinema.blogspot.com/

    A presto!

  6. angie ha detto:

    Bravissima, è triste ma bella questa storia, che evidenzia tutti i pregiudizi del passato?
    Non so ma, anche oggi, qualcuno se potesse manderebbe al rogo chi è diverso da lui.
    Scrivi benissimo.
    Ciao Angie.

  7. Nick ha detto:

    La Convinzione delle Streghe e dell’acqua era conosciuta anche dagli inquisitori di Salem nel 1692, con un peggioramento però: secondo Cotton Matter e i suoi colleghi se la donna annegava allora era innocente ma se invece galleggiava allora era colpevole perchè era il Diavolo che la proteggeva.
    Come vedi i poveri condannati innocenti a Salem (donne, uomini e in alcuni casi anche bambini) non avevano nessuna speranza di salvarsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: A questo blog non piace il copia-incolla!