L’isola maledetta di Poveglia

26 Risposte

  1. giulio ha detto:

    dovrei fare degli scatti su questa isola qualcuno puo aiutarmi o dire come posso fare? grazie

  2. Elia Raffello ha detto:

    Il tuo commento è in attesa di essere moderato.
    ciao! ho letto il tuo articolo sull’isola di poveglia 😀 ed essendo veronese quindi discretamente vicino sarei davvero interessato ad andarci a passare la notte 😀 riusciresti a portarmici? 😀 ti lascio la mia mail! per favore contattami presto 😀 eliadiliso@yahoo.it 🙂 a presto!

  3. Riccardo ha detto:

    Ciao, mi chiamo Riky e sono di Venezia, sono cresciuto negli anni 80 nei quali ,qui si usava tra noi ragazzi girare con i barchini in tutte le isole e posso dirti di conoscerle tutte come le mie tasche…..riguardo all’isola di Poveglia ci saro’ stato un centinaio di volte, di giorno e di notte…..andavamo li i primi anni , quando eravamo più piccoli, di giorno a giocare e poi col passare degli anni di notte con le prime ragazzine a fare grigliate ecc ecc…. L’ho girata tutta , ogni padiglione , ogni costruzione, e siamo riusciti ad entrare anche nel campanile, del quale nessuno sapeva come entrarci perché non aveva porte….infatti l’entrata era a terra nascosta dai rovi di more…..
    Posso dire di non aver mai sentito rumori strani o qualsiasi cosa che possa far pensare alla presenza di fantasmi….ti posso dire pero’ che nel padiglione principale, quello nel canale con l’ottagono ,quando salivi le scale ,al secondo piano a sinistra, se percorrevi il corridoio e guardavi dentro gli stanzoni vedevi accatastate centinaia di sedie per disabili o matti , visto che avevano delle cinghie di cuoio nei braccioli e nei poggiapiedi, brandine di ferro anch’esse con cinghie di cuoio per bloccare i pazienti e molte altre cose inerenti….non penso che in un ricovero per anziani usassero quei tipi di sedie e lettini….inoltre rovistando nelle stanze più disastrate abbiamo trovato un libro nel,quale erano annotate certe tipi di terapie che venivano somministrate ai pazienti….sfogliandolo abbiamo letto che ad un paziente erano stati somministrati dei medicinali in quantita’ progressiva ,giorno,per giorno, e nulle’ultimo giorno c’era scritto”il paziente non ha resistito alla dose ….deceduto”. In una stanza piccola qualcuno aveva scrtitto, anzi inciso ,su tutti i muri , penso con un cucchiaio frasi senza senso..e richieste di aiuto:” aiutatemi aiutatemi ,liberatemi liberatemi aiuto..aiuto…
    Chi le abbia scritte non si sa ma di sicuro non era sano di mente…..
    Potrei raccontarvi altri tantissimi episodi di quell’isola e anche sulle altre …..
    Un giorno purtroppo furono messi dei guardiani a vietare la gente di scendere a terra e da quella volta non ci siamo piu’ andati….mi piacerebbe tornare…chissa come e’ adesso ….sono passati 20 anni….
    Se ti puo servire qualche informazione su qualche isola o spiegazione di come arrivarci saro’ ben lieto di aiutarti……

    • Luigi Rizzo ha detto:

      ciao riccardo
      ho letto la tua risposta a questo commento e starei cercando qualcuno che mi facesse da guida per le isole veneziane non conosciute per un report fotografico.
      potresti aiutarmi?

  4. RHCP ha detto:

    Way cool! Some very valid points! I appreciate you writing this article and the rest
    of the website is extremely good.

  5. Supriya Seo ha detto:

    Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

  6. Aky - Erika B. ha detto:

    argh…i video non esistono più quindi non si possono vedere 🙁
    cmq anche io sapevo che sull’isola c’era un ospedale psichiatrico ed un carcere…..mah!

    • Donata Ginevra ha detto:

      Ciao Aky! ho sistemato i video, adesso dovrebbero vedersi tranquilllamente 🙂 sì, è stata ospedale psichiatrico, carcere, un lazzaretto…un po’ tutto insomma, è un posto strano e molto curioso…meriterebbe una explo :))

  7. Anonymous ha detto:

    sinceramente sai poco sulle leggende Veneziane.

    G.

  8. Liber@discrivere ha detto:

    @Sibilla: grazie! a prestissimo
    @Edu: ottimo consiglio, ti ringrazio 😉

  9. EDU ha detto:

    Intrigante questo nuovo filone sulle isole misteriose. A sto punto ti consiglio il nuovo romanzo di Arona che è molto in tema.
    Ciao!

  10. Sibilla ha detto:

    Wow! gran bell’articolo e storia molto accattivante! La storia dell’ospedale mi ricorda molto il libro di Johnatan Coe la “Fabbrica del sonno”.
    Comunque è tutto molto interessante!
    A presto..Sibilla

  11. Liber@discrivere ha detto:

    @Klodin: yes, vienici anche tu,serve giusto un po’ di zavorra sulla barca 😉 Belli,vero?

  12. Klodin ha detto:

    ci vengo anche io se andiamo!
    Ma che begli occhi il tuo ragazzo Tata!

  13. Liber@discrivere ha detto:

    @Nick: grazie del consiglio zietto! Nuovo avater è una meraviglia!!

    @Angie: tranqui amica mia, rimettiti in sesto, la gitarella la si farà quando il tempo è migliore! 😉

    @Luigi: Attendo, fammi sapere

    @Melinda: vero, anche a me!! Grazie 😉

  14. Melinda ha detto:

    Interessante, molto! 😉
    L’atmosfera della seconda versione mi ricordava molto Shutter Island!

  15. Liber@discrivere ha detto:

    Ora sì,ci siamo!Decisamente ci siamo,quello è il tuo sguardo,non quello di prima,che mi sembravi davvero una triglia triste….! :*

    P.S. Dipende sempre se mi lascio prendere in braccio 😉 ieri….sollevata come un sacco di patate a tradimento……sigh sob…..non si fa.

  16. Mathias ha detto:

    Cosa non farei per farti contenta!Ti piace il mio sguardo adesso?E comunque non ero una triglia…..! Sghiribizzola se ti prendo di nuovo in braccio come ieri giuro ti faccio volare! :*

  17. Raggelante… Purtroppo anche “classica”, leggenda o meno, situazioni del genere erano comuni.
    Vedrò con calma il video.

  18. angie ha detto:

    Stavolta non posso seguirti, sono ancora in convalescenza. Bellissimo articolo.
    Grazie
    Un bacione
    Angie

  19. Nick ha detto:

    Beh, se t’interessa Venezia puoi recuperare una bella antologia di storie horror: CARNEVALE delle Edizioni XII ce ne sono d’interessanti.
    Piuttosto che ne dici del mio nuovo Avatar ?

  20. Mathias ha detto:

    :* bell’articolo…mi metto in lista per l’escursione,basta che non sia come quella al monastero XD

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Show Buttons
Hide Buttons