I fantasmi perduti di San Secondo

11 Risposte

  1. EDU ha detto:

    Isole & fantasmi è sempre un mix vincente. Bella storia.
    A presto
    Edu

  2. angie ha detto:

    Bravissima, inusuale questa storia e rispecchia in pieno la Libera di scrivere che io conosco.
    Baciooooni.
    Angie

  3. Mathias ha detto:

    @Lady: appunto.Nemmeno io,ma sono iperconvinto che non stia dove hai detto tu,anzi.Dai non ci credo!!!!!

  4. Liber@discrivere ha detto:

    @Luigi: eheheh sì la Spensierata è tornata! e in effetti è vero quel che dici! Poi in pvt ti racconto meglio la mia personalissima interpretazione 😉

    @Mathias: no non scherzo purtroppo T_T sai com’è,c’è chi dice così solo per dire e chi invece lo dice con convinzione,in qst caso non so quale sia la verità…io so solo che ieri,sfiga delle sfighe,abbiam pure perso ma a testa alta,bisogna dirlo…però cavolo…T_T

  5. Mathias ha detto:

    O_O sono allibito! Ma dai ma stai scherzando spero!!Roba da pazzi!!

  6. Gran resoconto storico, secondo me devi essere assunta al Turismo! 😀 Comunque mi piace l’idea del tour, finalmente si torna allo Spensierato che ci piace! 😀
    Ah, ho rielaborato il detto: “dove ghe s’è ossigeno, ghe s’è putane”. Non farà rima, ma è più veritiero. 😀

  7. Liber@discrivere ha detto:

    @Matteo: no te digo niente,te ghe sa dito tuto ti. e mi mona che te parlo anca! :p

    @Roberto: grazie! contenta pure io di esser approdata sul tuo, a presto!^__^

  8. ROBERTO ha detto:

    Davvero bello il tuo blog, sono contento di averlo scoperto! A presto

  9. Liber@discrivere ha detto:

    @Melinda: no, ai giorni nostri non si vede più nulla,per questo dico che forse è solo una leggenda sull’isola, nulla più.
    Sì sì non perdertene una delle prossime puntate, ne ho almeno 7 di cui parlare,e ci sarà una bella sorpresa 😉

    @Alberto: grazie, se ti piace il mistero penso proprio tu abbia trovato pane pei tuoi denti qui 😉

    @Matteo: ahahaha ti me fe morir!Cmq ti gà razòn,basta senò rischio de rafredarme anca mi e no xè el caso..e me sa che Mathias..no digo niente va,spetèm e vedèm, ma forse,anzi,sensa forse….te ghe razòn!!!ma pa i bòti me sà ch’el sia un fià massa presto 😉 dove xeo el luto? ihihih

  10. Alberto ha detto:

    Bella storia, raccontata bene. E poi quando c’è il mistero tutto diventa più interessante.

  11. Melinda ha detto:

    Una storia leggera e simpatica? Penso che la monaca murata viva si opporrebbe alla tua descrizione! Hihihihi!!! Scusa la battuta, ma ho immaginato la monaca, mentre leggeva il tuo post e commentava :)))
    Passando a noi, non ho capito se ai giorni nostri continuano gli avvistamenti di questo fantasma.
    Comunque mi piace molto la tua idea di un dossier sulle isole, non me ne perderò una 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: A questo blog non piace il copia-incolla!