Bouvet Island, un’isola piena di fantasmi e misteri

Bouvet

Bouvet Island è il luogo più lontano e dimenticato dell’intero pianeta, un’isola a metà strada tra Africa e Antartide, e probabilmente considerata la terra emersa più lontana da ogni insediamento umano. Bouvet Island si trova a oltre 2.000 km dall’isola di Tristan Da Cunha, ultimo luogo abitato prima dei ghiacci dell’Antartide, e a 2.525 km …

Sable island, la sabbia che non perdona

Sable Island, divenuta Parco Nazionale del Canada, veniva accuratamente evitata dagli abitanti dell’entroterra, che difatti non la consideravano minimamente, nemmeno come territorio di caccia (ha infatti discrete scorte ittiche). Il suo vero tesoro sarebbe infatti conservato sottoterra, nella forma di diverse sacche di gas naturale, ed è forse più per questo che l’isola viene conosciuta che per altri motivi…ma certo non sono mai passati inosservati i tanti incidenti che si sono verificati. Si parla di numeri impressionanti: dalla fine del XVI secolo, da quando cioè si è iniziato a tener traccia scritta di tali incidenti, sono state circa 350 le navi sparite in questa zona.

Eilean mor, il mistero del faro

Come forse sapete, una delle mie più grandi passioni sono i fantasmi. Un’altra sono le piante carnivore. Un’altra ancora i gufi e le civette. Ma lo sapevate che mi piacciono molto anche i fari? Avevo già scritto sul blog raccontando la storia di due fari stregati, quello di St. Augustine, considerato con i suoi numerosi …

Houtman Abrolhos, la laguna più infestata al mondo

Se vi piace navigare, e magari possedete il brevetto nautico, sperate con tutte le forze di non fare mai naufragio nella costa occidentale dell’Australia. Non fareste mai ritorno in patria. Perchè questo arcipelago di isolette basse, che territorialmente appartengono all’Australia, e si affacciano sull’oceano Indiano, sono, da sempre, considerate maledette. Non solo per le sciagure …

Le dieci isole più infestate al mondo

Ogni tanto capita di dover far pulizia nel pc perchè la barra che segna la capacità del discofisso ha un preoccupante colore rosso…così, passando in rassegna le innumerevoli cartelle che ho salvato, ne ho trovata una di cui non ricordavo nemmeno l’esistenza, che portava questa dicitura: ricerche_incomplete da finire. Cosa c’era dentro? un’infinità di file …

Per chi suona la campana, ovvero, il segreto di san Lazzaro degli Armeni

Oggi voglio addentrarmi ancora una volta nel territorio di Venezia, e precisamente nella Laguna, per parlarvi di un’isola molto speciale: San Lazzaro degli Armeni. Le prime notizie cominciano a circolare a partire dal IX secolo d.C., quando la Serenissima decise il suo affidamento all’abate del Monastero benedettino di S.Ilario di Fusina. Quando l’ospedale dei lebbrosi …

Il morto che non si trova a Venezia

Oggi il mio umore è tendente al burrascoso. Il mio barometro stamane segnava “variabile tendente al bello”, ma in questo istante la lancetta si è stabilizzata sul “burrasca”. Mi sento come una bomba pronta ad esplodere…. Cosa bisogna fare in casi di questo genere? Non so che faccia la gente normale, ma io che normale …

La maledizione del fantasma di Pellestrina

Pellestrina è probabilmente l’isola più grande della Laguna veneta, ed è conosciuta per la presenza del santuario dedicato all’Apparizione e ai Santi Vito e Modesto, meglio conosciuto come santuaruio della Madonna della Neve. Il motivo per cui questo santuario è chiamato così è molto noto, ma voglio ugualmente riportarlo. Il 4 agosto 1716 la Madonna …