Segni dal cielo: le colombe e i gabbiani di Papa Francesco

Papa Francesco libera una colomba: corvo e gabbiano l'aggrediscono (foto) 02Torniamo a parlare del Papa e delle profezie.
Torniamo a parlare del Papa, delle profezie, dei segni dal cielo e degli uccelli. Sì perchè credo sia stato sotto gli occhi di tutti quanto è accaduto domenica scorsa in piazza san Pietro, mentre il Papa liberava con l’aiuto dei due ragazzi dell’Azione Cattolica le due colombe in cielo.

Una delle due, come testimoniano gli scatti di cui il web è pieno, è stato subito aggredita da un corvo, quindi finita a colpi di becco (e divorata) da un gabbiano.

Non è certo la prima volta che accade qualcosa del genere: già lo scorso anno, l’allora papa Ratzinger vide una scena simile, ma in quel caso la colombina riuscì a salvare le penne. Stavolta invece il gabbiano ha avuto la meglio.

Nulla di particolarmente strano, insomma, gli uccelli più grandi possono attaccare e mangiare quelli più piccoli, io stessa ho avuto modo di vedere, qui a Padova, un gabbiano colpire un piccione e mangiarlo, però logicamente questo ha suscitato varie perplessità e varie ipotesi sul significato nascosto in quest’evento.
Il gabbiano è un uccello che possiamo dire essere legato a Papa Francesco: già nel giorno della sua elezione, un gabbiano volava attorno al comignolo della Sistina, e quando vi si posò, tutti sentenziarono che era il segno che sarebbe stato eletto un Papa che veniva dal mare…e tutti pensarono a Scola (ex Patriarca di Venezia) o ad Angelo Bagnasco, cardinale di Genova…

Continua a leggere “Segni dal cielo: le colombe e i gabbiani di Papa Francesco”