L’impronta della morte: il caso del pompiere Francis Leavy

Una risposta

  1. mikimoz ha detto:

    E forse, venti anni dopo, l’anima del pompiere ha finalmente avuto pace…

    Moz-

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: A questo blog non piace il copia-incolla!