Il fantasma di campo Ruga

7 Risposte

  1. Aldo ha detto:

    Cercando informazioni sul Campo Ruga, mi sono ritrovato sul tuo sito. La storia che racconti mi è talmente piaciuta che mi sono permesso di riprenderla (tradotta in francese) per publicarla sul mio blog consacrato a Venezia (http://venezziamente.blogspot.ch/). Verrà publicata venerdi 28 settembre 2012.

  2. Mathias ha detto:

    bellissima storia,dolce e intensa

  3. EDU ha detto:

    Queste vecchie strade così lontane dal caos mondano e dei turisti sono sempre il ricettacolo di splendide storie di fantasmi come queste.
    Un mondo che lentamente, ahimè, sta scomparendo.

  4. Eddy ha detto:

    Io li voglio vedere… uffa!

  5. Interessante anche immaginare questi luoghi, dove molti come me non sono mai stati, dall’aspetto non sempre simili al posto dove invece si vive.
    Storia molto classica, ma da almeno un risvolto positivo, amorevole.

  6. Nick ha detto:

    Ma guarda guarda. Strane vie di Venezia che frequenti. 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Show Buttons
Hide Buttons