Vesuvio: "mostro" pronto a esplodere?

9 Risposte

  1. Benedetto Bosco ha detto:

    Ho paura del Vesuvio perché l’esplosione possa arrivare fino a Casal di Principe (Caserta) dove c’e mia nonna zii e zie….secondo voi ci voi ci arriva??rispondete e commentate

  2. Salomon Xeno ha detto:

    Ma 4% è la probabilità di eruzione pliniana rispetto al totale delle eruzioni?
    Beh, bisogna vedere quanto è preciso il modello. Il problema con i modelli è proprio questo, che sono validi fino a un certo punto. E poi 4%, ammesso che sia corretto, può tranquillamente significare che la prossima eruzione sarà pliniana e le successive 24 del tutto innocue (o quasi), così come il viceversa.
    Il worst case scenario deve essere considerato, altrimenti va a finire come a Fukushima.

    • LadyGhost ha detto:

      Sì, 4% è la possibilità di eruzione pliniana rispetto alle altre, e pur essendo una probabilità piuttosto bassa (ma neanche tanto) il rischio di una eruzione devastante c’è. Poi effettivamente bisogna vedere l’accuratezza del modello e degli studi fatti, ma forse troppe persone credono che il Vesuvio sia un vulcano spento, mentre quella zona, oltre al Vesuvio, ha pure i campi Flegrei che non scherzano…e lì non ci dormirei per nulla sonni tranquilli 🙁

  3. gattonero ha detto:

    Quel misero 4% di probabilità farà dormire sonni tranquilli ai diretti interessati. Sai, mi ricorda le varie sindromi, magari gravi talvolta gravissime, che colpiscono un essere umano su un milione di individui: si sorvola sul fatto che quell’unico a essere colpito potresti essere proprio tu.
    Con la soddisfazione di entrare nella casistica, che con la tua pelle riceve conferma.
    Per sicurezza, pur essendo fuori dall’arcobaleno delle aree interessate, terrò sempre un ombrello d’acciaio a portata di mano; perlomeno i lapilli dovrebbe pararli, purtroppo nella lava non so nuotare.
    (A te è venuta la sindrome delle leggende reali, non hai resistito neanche un giorno per tornarci su; è una di quelle sindromi che colpiscono una persona su sette miliardi, e te la sei beccata).
    Ciau, abbracciu.

    • angie ha detto:

      Speriamo che rimanga assopito….gattonero mi ha fatto ridere, sulla tua sindrome, aggiungo però che sei brava anche in questi argomenti…
      Abbraccio grande
      Angie

    • gattonero ha detto:

      Purtroppo è bravissima soprattutto in questi argomenti. Ci sguazza come un’anatra nel laghetto. La differenza tra il genere ghost che di solito tratta, avvincente, sovente commovente (nel mio caso personale va sul velluto, visto che mi commuovo anche leggendo Topolino), e questa “sindrome”, è che qui, pur essendo più che mai avvincente, non dà spazio alla commozione; è esposizione nuda e cruda, tanto esplicita che al confronto perfino la matematica appare come un’opinione.
      Ogni tanto vorrei essere uno struzzogatto, nascondere la testa nella sabbia, occhio non legge, orecchio non sente e… que serà serà.
      Angie, vengo a trovarti, lascia la porta accostata e non andare via.
      Ciao.

    • LadyGhost ha detto:

      Grazie a entrambi, mi fate arrossire 😀 occhio gattonero, mi paragoni a un’anatra, non è che vuoi mangiarmi?? No è, chè son indigesta, troppo coriacea!!!!!!

  4. Nick Parisi. ha detto:

    Io vivevo a Napoli, e visto da lontano è uno spettacolo meraviglioso….visto da lontano.
    Il problema è che dagli anni sessanta in poi sono mancati chiari piani regolatori, spesso si è costruito abusivamente fino alla zona rossa, quasi fino alle pendici del vulcano. Ora come ora c’è bisogno di piani più attendibili, che tengano conto anche del “worst scenario”

    • LadyGhost ha detto:

      già zietto, ma come sempre avviene, prima ci scappa il morto e poi si interviene. E questo è francamente inaccettabile! Io sul Vesuvio ci sono stata e devo ammettere che è spaventoso :-/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Show Buttons
Hide Buttons