Terremoti: il caso del Pollino. Scossa nella notte e la terra non si ferma

4 Risposte

  1. gattonero ha detto:

    Avevo iniziato a commentare qui, poi ho preferito andare sul blog, più che altro per dire che, almeno qui da me, la situazione è tranquilla.
    Spero che il monitoraggio sia una cosa più seria di altre iniziative fasulle su questo territorio.
    Solo che, mi pare di avertelo già detto in un post passato, il monitoraggio ci fa sapere che è in atto uno sciame sismico, ne localizza pure la zona quasi precisa, ma finché non sarà possibile sapere il quando e possibilmente il dove più approssimativo possibile, sono rilevazioni che lasciano il tempo che trovano.
    Si può evacuare una zona così vasta in attesa di un evento “probabile” o “possibile” in un arco di tempo indefinito e geograficamente non individuabile?
    Al di là di questo, grazie delle informazioni che stai passando, sono più esaustive di altre locali, che dovrebbero essere più aggiornate. Invece, al di là delle paure e della conta dei danni, per fortuna solo materiali (a parte quel poveretto che non ha retto allo spavento) non sembrano in grado di dare.
    Un carissimo saluto e un abbraccio.

    • Donata Ginevra ha detto:

      Ciao Gattonero, lo so che la ituaizone è difficile, e mi spiace davvero, il mondo in questo periodo è in preda a continui mutamenti, innutile che ci dicano che non è vero, purtroppo la realtà è questa e dobbiamo imparare a conviverci, non passa giorno in cui non si abbiano notizie di sismi e altre cose. Il POllino era zona tenuta sotto osservazione da un bel po’, si sapeva che sarebbe arrivato il terremoto anche se, ovviamente, nessuno poteva di re con certezza QUANDO. Io faccio del mio meglio, non voglio creare allarmismi, l’ho già fatto in occasione dle terremoto dell’Emilia, mi han definita pure “sciacallo”, ma penso che la gente abbia bisgno di risposte, e cercarle online in questi momenti frenetici è difficile, per cui spero di far cosa gradita a chi in questo momento è alla ricerca di risposte.
      Un abbraccio forte

  2. Gianna ha detto:

    Mi dispiace molto…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Show Buttons
Hide Buttons