Terremoto ed eclissi: semplici casualità?

12 Risposte

  1. sonoqui ha detto:

    Buongiorno Lady, arrivo tramite il blog dell’Amica Angie, e con stupore e tanta paura
    le cose lette da Te mi hanno davvero impressionata. Comunque, è bene ricordare che da che mondo è mondo questi “fenomeni” ci sono sempre stati. La vita, come Noi la conosciamo
    prima o poi cambia, è nell’ordine delle cose,
    l’uomo è impotente e non ci resta (purtroppo ) che subirle
    Ti lascio a una serena domenica
    Gina

    • LadyGhost ha detto:

      Grazie della tua visita Gina, e grazie per le tue parole. è vero, fa parte tutto della vita e del suo essere ciclico, però è la ravvicinatezza di questi fenomeni che un po’ mi lascia basita! Buona domenica a te!

  2. Melinda ha detto:

    Ammazza, sei andata a scovare dati su dati. Complimenti gemellina 😉
    Appena ho letto dell’eclissi mi sono bloccata: proprio qualche giorno fa ho sognato un eclissi solare su una spiaggia.
    Quando fece il terremoto qui da noi era ottobre/novembre e le temperature erano altissime…da allora ogni volta che c’è un caldo anomale mi metto in allerta.

    • LadyGhost ha detto:

      Grazie gemellina, sono contenta che ti sia piaciuto il pezzo!
      Hai anticipato una cosa di cui parlerò prossimamente appena avrò terminato le mie ricerche, e ti posso dire che la temperatura e il terremoto per certi versi sono collegati, ma non voglio anticipare nulla, forse domani o al massimo lunedì posterò un altro articolo, un baciottolo!

  3. Nick ha detto:

    Forse proprio il fatto che ne stiamo a parlare indica che il problema non solo esiste ma è sentito dalla gente.
    Forse avremmo dovuto pensare prima a costruire edifici e strade antisismiche invece di perdere tanti anni di tempo.

    • LadyGhost ha detto:

      Vero Nick, infatti credo che la gente prima agisca, e poi pensi alle conseguenze…forse il mOndo co questi scossoni ci sta facendo capire che è stufo marcio di aspettare che noi ci si metta nell’ordine delle idee di rispettarlo!

  4. angie ha detto:

    Cara Lady, hai scritto un articolo molto dettagliato che mi ha colpito, io non credo affatto alla casualità, perchè sappiamo bene quanto tutto sia connesso….solo apparentemente le cose sembrano distaccate…
    Spero sinceramente che certe teorie dei catastrofisti non si verifichino, però vi sono segnali molto allarmanti….troppi….ti dirò la verità :ho paura ad indagare ulteriormente.
    Linkerò questo post….
    Un sincero abbraccio
    Angie

    • LadyGhost ha detto:

      Grazie infinite Angie, ho lavorato tnt per questo post e i risultati osno arrivati, sto lavorando ancora perchè è vero, anche io son spevantata, ma il solo modo per esorcizzare la paura di ciò che non si conosce è cercare il più possibile di indagarci su..un abbraccio, e grazie di cuore!

  5. strega bugiarda ha detto:

    Lady, le casualità sono da sempre coincise con causalità, sono veramente terrorizzata. Ho letto l’intervista a Martelli, e così come al tre marzo in una riunione aveva parlato del sisma nella zona padana, adesso dice che il prossimo, sicuramente di magnitudo superiore a sette sarà fra Calabria e Sicilia. io non sto più dormendo, eppure dovrei essere abituata, in questa terra ballerina che lo scorso anno mi ha fatto lasciare casa per 2 mesi.
    Ho visto oggi l’acqua che esce da fessure e marciapiedi, io non avevo mai sentito parlare di questo fenomeno… che sta succedendo?
    Un abbraccio
    Gingi

    • LadyGhost ha detto:

      Cara Strega Bugiarda, grazie della tua visita, il fenomeno dell’acqua che esce dal sottosuolo è purtroppo collegato ai terremoti, e ne parlerò in un prossimo post fornendo immagini che spiegano il fenomeno nel dettaglio. Intanto, grazie! Un abbraccio

  6. Salomon Xeno ha detto:

    Per alcune cose no, dal momento che sono correlate tra di loro (acidificazione degli oceani, oscillazioni di temperatura dai valori medi, ma anche uragani e tutto ciò che è legato al riscaldamento globale), mentre di altre non è chiara la correlazione. Se c’è un legame di causa-effetto tra i terremoti e le eclissi solari, non ne sono a conoscenza.
    Piuttosto, la comunità scientifica si sta interrogando sul modo in cui negli ultimi anni, con la maggiore disponibilità di informazioni per i cittadini, queste si diffondano con una velocità difficile da controllare. Così, se prima la scienza era elitaria e con il difetto di essere un po’ chiusa in se stessa, oggi una caterva di informazioni sono reperibili e chiunque, anche chi non ha una adeguata preparazione, ne può discutere.

    • LadyGhost ha detto:

      Io credo che la comunità scinetifica abbia paura di questa mole di informazioni che sono a disposizione della gente, perchè prima, quando le info c’erano ma erano elitarie e raggiungibili a un ristretto gruppo di persone, si poteva nascondere la verità, ora invece non è più possibile e la gente presto comincerà a fare domande sempre più pressanti a cui, magari, non tutti saranno in grado di fornire adeguata risposta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Show Buttons
Hide Buttons