• Senza categoria
  • 8

Mattio Lovat, l’autocrocifisso

8 Risposte

  1. Andrea ha detto:

    un libro fantastico. Vassalli riesce a rendere vivo il romanzo storico attraverso la rievocazione degli aspetti più oscuri, violenti e quotidiani del passato. bellissimo e scioccante anche il precedente romanzo sul caso di supposta stregoneria: la chimera!

    • LadyGhost ha detto:

      Ciao Andrea e benvenuto! Sì la Chimera è uno dei libri di vassalli più belli in assoluto, l’ho letto un sacco di volte e non mi stanco mai!

  2. Mathias ha detto:

    Evirato?Ecco,già questo io non lo capisco!Ma è già le seconda evirazione che trovo sul tuo blog..non è che ce l’hai un po’ con gli esponenti del mio sesso? Y_Y

  3. Liber@discrivere ha detto:

    @White rose: ci ho pensato anche io, e giungendo alla conclusione che non è affatto difficile autocrocifiggersi, ho avuto un momento di mancamento.
    @Klodin: ettepareva, tu studiare mai eh mi raccomando!

  4. Klodin ha detto:

    da paura.Grazie dell’articolo, è unno dei libri che ci hanno dato da leggere, mi hai risparmiato la fatica di cercare notizie

  5. White Rose ha detto:

    Una storia molto drammatica, piena di dolore e follia.Non posso dire di non aver pensato però a come abbia potuto auto-crocifiggersi..

  6. Liber@discrivere ha detto:

    @Angie: la sua storia è veramente drammatica e tragica…mi spiace moltissimo per lui, quanto deve aver sofferto poverino…

  7. angie ha detto:

    Veramente insolito e terribile, davvero particolarissima, Mattio Lovat, era davvero così fuori, ed il suo voler emulare a tutti i costi il Cristo, nasceva da una ossessiva religiosità o da un impulso inconscio o da una schizofrenia senza freni.
    Non credo sia facile dare un giudizio, anche se sicuramente i psichiatri lo avranno già etichettato come malato di mente all’ultimo stadio..
    Bravissima
    Ciao Angie Ginev

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Show Buttons
Hide Buttons