Ourang Medan, nave fantasma dai mille misteri

By | 11 gennaio 2016

ourang

Ourang Medan, la nave maledetta.

Siamo nel 1947, e la nave mercantile olandese Ourang Medan stava per entrare, suo malgrado, nell’elenco dei grandi misteri irrisolti…oltre che del mio dossier COLD CASE (ma questa è un’altra storia).

Questa è la storia di una nave e del suo mistero.

Non come la Costa Concordia e i suoi fantasmi

Qui il mistero è un altro. Mistero che ammanta non solo la vicenda in sè, ma addirittura ciò che sta prima che la vicenda fosse portata alla luce.

L’Ourang Medan è uno dei casi più interessanti di “navi fantasma”…e vi spiegherò subito il perchè.

Ourang Medan, la nave dei misteri

Nel 1947, dunque, due navi americane che navigavano nello Stretto di Malacca, la Città di Baltimora e la Silver Star, ricevettero i disperati messaggi SOS che provenivano dal mercantile olandese Ourang Medan, che si trovava a navigare in acque indonesiane. 

Dalla nave giunse il seguente messaggio in alfabeto Morse:

Tutti gli ufficiali, tra cui il capitano della nave e l’equipaggio intero giacciono morti in sala nautica e nel ponte…forse in tutta la nave non restano superstiti;

successivamente seguì un codice Morse indecifrabile e un ulteriore messaggio, l’ultimo che provenne dalla Ourang Medan.

…anche io sento arrivare il mio momento, aiutatemi!

Più nulla. La Silver Star si mise all’opera per raggiungere la nave e prestare i soccorsi, nonostante dall’Ourang Medan non provenisse più alcun suono nè messaggio. Silenzio assoluto.

La Silver Star, quando finalmente arrivò nei pressi dell’Ourang Medan, vide che tutto sembrava in ordine. Allora alcuni membri dell’equipaggio salirono a bordo della nave olandese, e si imbatterono in uno spettacolo spaventoso. I ponti erano disseminati di corpi, l’equipaggio del Ourang Medan. Giacevano tutti sulla schiena, gli occhi aperti a guardare il cielo, le braccia tese verso il sole, in una posizione assurda… Anche il cane della nave è stato trovato morto.

Da un primo esame, non si vedevano ferite sui corpi, e non si capiva cosa potesse aver provocato quella morte di massa. Sottocoperta sono stati trovati altri cadaveri, tra cui quello del responsabile della comunicazione che aveva inviato i messaggi ricevuti dal Silver Star. Il capitano è stato trovato sul ponte, assieme ai suoi ufficiali. Non ci sono stati sopravvissuti.

Durante il sopralluogo, gli uomini della Silver Star disse di aver percepito molto freddo nella zona del locale caldaia della nave, mentre il resto della nave aveva una temperatura più alta del normale. L’equipaggio della Silver Star tentò di mettere in moto i motori della Ourang Medan, ma scoppiò un misterioso incendio sottocoperta, che costrinse i soccorritori ad abbandonare di corsa l’Ourang Medan, che poco dopo, avvolta dalle fiamme, scoppiò in una palla di fuoco e lentamente si inabissò.

Così, l’Ourang Medan sprofondò nel mare con il suo carico di corpi, di morti senza un perchè, senza una ragione plausibile per tutte quelle vittime.

Ipotesi.

Cosa trasportava l’Ourang Medan? Forse sostanze chimiche letali? Un certo numero di persone hanno teorizzato che ci potesse essere stato un carico di sostanze chimiche pericolose a bordo della nave…non si sa quali sostanze trasportasse, posto che davvero le trasportasse, ma magari l’acqua salata del mare avrebbe potuto interagire con queste sostanze, sprigionando dei gas letali che avrebbero potuto asfissiare l’equipaggio, e magari quelle stesse sostanze avrebbe potuto scatenare altre reazioni chimiche in grado di generare abbastanza calore da far scoppiare l’incendio e la successiva esplosione della nave.

La nave forse trasportava del gas nervino, e la perdita di questo gas avrebbe potuto uccidere l’equipaggio?

Poi naturalmente ci sono tutti i tipi di spiegazioni paranormali: extraterrestri, spiriti dal profondo del mare, maledizioni… ma ovviamente anche queste sono solo ipotesi.

Infine vi è la spiegazione più accreditata di tutte.

Che l’Ourang Medan non sia mai esistita. Vero è che il primo riferimento alla nave e al suo incidente è rintracciabile nell’edizione di maggio 1952 degli Atti del Consiglio della Marina Mercantile, pubblicato dalla United States Coast Guard; vero è anche che la storia è apparsa in diversi libri e riviste; tuttavia, sia l’esistenza della nave che il suo sfortunato viaggio non sono mai stati confermati, a causa della totale mancanza dei documenti relativi alla costruzione della nave e al suo equipaggio.

Le ricerche ufficiali, effettuate dopo quattro anni l’incidente, non hanno dato alcun esito, non rivelando nessuna nave con quel nome.

L’Ourang medan è quindi un mistero irrisolto o una leggenda metropolitana? è mai esistita una nave con quel nome?

Non si sa. Ma aver parlato di questa nave mi ha dato l’occasione per parlare, in post successivi, di altre navi:

 

qui tutti gli articoli sulle navi fantasma

 

 

Alla prossima!

Print Friendly

2 thoughts on “Ourang Medan, nave fantasma dai mille misteri

  1. Marco Lazzara

    Non so dove hai letto le ipotesi scientifiche, ma mi sembrano poco credibili. Più probabile un qualche tipo di infezione virale, forse.

    Reply

Rispondi