Il mistero di Lady Babushka e l’assassino di J. F. Kennedy

babushka

kennedy_shoot-compressorLadyghost oggi si interessa di un’altra lady, Lady Babushka.

Per farlo, torniamo un po’ indietro nel tempo, al 22 novembre 1963, giorno in cui accadde qualcosa che cambiò per sempre la storia.

Un uomo venne assassinato.

Non un uomo qualsiasi, ma l’allora Presidente degli Stati Uniti d’America, John Fitzgerald Kennedy, appartenente a una delle famiglie più “maledette” della storia dgli USA, travagliata da svariati lutti, omicidi, suicidi, scomparse misteriose e, appunto, assassini.

kennedy death-compressorLa scena è celeberrima, e non vale la pena ricordarla. Ci basta avere impressa nella memoria la foto qua a destra, che rappresenta la tragedia nel suo momento più drammatico. La macchina del Presidente che corre via, Jacqueline nel sedile posteriore che regge la testa spaccata del marito, il completo rosa confetto che indossa e che diventerà il simbolo di questa tragedia, perchè la coraggiosa first lady lo indosserà anche il giorno del funerale del marito, nonostante le macchie di sangue e di materia cerebrale del marito.

Nelle ore e nei giorni successivi l’assassinio del presidente John F. Kennedy, gli investigatori avrebbero fanno molto affidamento sulle dichiarazioni provenienti dagli spettatori del corteo e, soprattutto, hanno utilizzato le riprese fotografiche e video fatte dai presenti, al fine di individuare da dove provenivano i colpi che hanno colpito a morte JFK.

La polizia, così, ha pazientemente raccolto tutti i filmati e le fotografie raccolte in quel giorno, confrontandole, per cercare di ricostruire esattamente quello che è successo nel pomeriggio del 22 novembre 1963. Le foto e i filmati, ovviamente, non erano della migliore qualità: appena successo il delitto, infatti, i passanti che riprendevano sono scappati in tutte le direzioni per mettersi in salvo, ma ciononostante le immagini sono state acquisite.

Alla fine, grazie a quei filmati, è stato individuato il punto in cui si trovava l’assassino del Presidente, ed è stato arrestato Lee Harvey Oswald, ucciso due soli giorni dopo l’arresto.
Stranamente, tutto il caso JFK ruota non attorno a chi gli sparò, ma a una donna che compare in quasi tutti i filmati realizzati in quel giorno tragico.

babushka
Lady Babushka la si nota subito: sulla sinistra, in piedi, nel suo impermeabile giallo

Da notare che tutte le persone riprese sono state identificate, tutte meno lei.

La donna col velo, Lady Babushka.

babushkaQuesta donna si trovava molto vicino a JFK al momento dell’attentato, e dalle immagini raccolte sembra avere, tra le mani, una videocamera o un apparecchio fotografico, con cui potrebbe aver ripreso tutta la scena.

Tanto più che, ad assassinio già avvenuto, la donna avrebbe continuato a riprendere la scena, come mostrano le immagini dei filmati storici e il frame qui a lato, che la riprende, le braccia alzate a reggere la videocamera, mentre il corteo col Presidente assassinato passa veloce davanti a lei.

Un testimone chiave, dunque. Ma che, stranamente, non è mai stato identificato.

Nel 1970 si fece avanti una donna, Beverly Oliver, che affermava di essere lei Lady Babushka, ma di non disporre più della sua fotocamera, che le era stata confiscata dall’FBI nel giorno dell’assassinio.

In un primo momento sembrava essere finalmente giunti alla soluzione del mistero, ma quando Beverly Oliver ha dovuto fare il confronto tra le diverse macchine fotografiche di cui disponeva l’FBI, per individuare la sua, purtroppo ha identificato la macchina fotografica che avrebbe usato il giorno dell’assassinio di Kennedy con un modello che non era più in produzione al tempo dell’assassinio. Inoltre, l’analisi delle foto che si possiedono di Lady Babushka la ritraggono come una donna abbastanza anziana e corpulenta, di certo molto più di Beverly Oliver che al tempo del delitto Kennedy aveva appena 17 anni ed era molto magra…
Non si sa dunque chi sia Lady Babushka, nonostante il suo sia un ruolo quasi di primo piano nell’assassino del Presidente americano.

Eppure, tante cose potrebbe svelare Lady Babushka su quella giornata:

  • perchè nessuno si è preoccupato di fermarla, dopo gli spari?
  • perchè era la più vicina al corteo, e se ne stava lì indisturbata a riprendere la scena?
  • perchè nessuno ha mai recuperato il video che stava girando?
  • babushka
    tutti scappano…tutti tranne Lady Babushka
  • perchè, dopo l’attentato a Kennedy, mentre gli altri presenti sulla scena scappano da tutte le parti, visibilmente (e comprensibilmente) terrorizzati, lei si allontana lentamente, con calma, senza dare il minimo segno di preoccupazione?
  • perchè il suo atteggiamento è così diverso da quello delle altre persone, quasi che lei sapesse esattamente cosa stava per accadere, di lì a poco?
  • perchè quell’abbigliamento davvero strano, che stride con quello di tutti gli altri presenti?

Tutte domande alle quali nessuno potrà mai dare risposta, perchè, a oggi, Lady Babushka è quasi un fantasma. Nessuno sa chi fosse e nessuno sa che fine abbia fatto. Chi era Lady Babushka?

 

Lady Babushka piace…

Ha parlato del mistero di Lady Babushka anche lo zio Nick

6 Comments on “Il mistero di Lady Babushka e l’assassino di J. F. Kennedy”

  1. Una storia inquietante e misteriosa. Uno strano abbigliamento per questa misteriosa signora. Semplice spettatrice o osservatrice attenta?

Rispondi