Papa Francesco, il Giubileo della Misericordia, Nostradamus: una nuova profezia per la fine del mondo?

By | 9 dicembre 2015

giubileo misericordia logoCi risiamo. Papa Francesco ha aperto il Giubileo straordinario della Misericordia (8 dicembre 2015 – 20 novembre 2016), e già centinaia di siti rimbalzano la nuova, l’ennesima profezia sulla fine dei tempi profetizzata da Nostradamus.

Già il fatto che il Papa abbia ideato un Giubileo Straordinario ha messo sul chi va là  molte persone (complottisti per la maggior parte), che si sono interrogati sul perchè di questo Giubileo straordinario.

Cosa significa aver indetto un Giubileo Straordinario?

Il Giubileo, quello ordinario, è celebrato ogni 25 anni, intervallo che venne stabilito da Paolo II nel 1470, quando indisse il Giubileo del 1475. In precedenza si celebrava ogni 100, 50 o 33 anni. Ma, contrariamente a quanto si è affermato da più parti (Papa Fracesco è il primo Papa ad aver indetto un Giubileo Straordinario!), altri due Pontefici prima li lui lo fecero: Pio XI nel 1933 e Giovanni Paolo II nel 1983.

In particolare, si torna a parlare dell’idea, avuta da Bergoglio, che il suo sarà un pontificato breve. Si torna a parlare con colui che aveva, per primo, lanciato il sasso su questa profezia, Renucio Boscolo. Il numerologo e scrittore, infatti, rincara la dose, dicendo:

“Le parole del Papa mi preoccupano, perché sembrano mutuate dallo svelamento di una quartina di Nostradamus dove si parla di potenti e di sete straordinaria che si stringe intorno al Pontefice della vera fede”. Si può mettere “in relazione papa Francesco alla terza parca, Atropo, alla quale era assegnato il compito di recidere il filo. Aproco (il cui nome significa stravolgimento, farebbe quasi presagire che quello di Bergoglio non sarà simile a nessun altro Pontificato, e che, soprattutto, la sua uscita di scena sarà straordinaria”.

Non parliamo però di eventi tragici: nessuno ha mai pensato che bergoglio possa morire di morte cruenta, magari assassinato dagli estremisti dell’ISIS, oppure vittima di un complotto ordito nelle stanze vaticane. Si potrebbe pensare che il Papa potrebbe “uscir di scena” in grande stile, una sorta di trionfo, magari con qualcosa di straordinario, mai visto prima.

E del resto, già il pontificato di Bergoglio ha segnato vari record: il primo Papa ad aver voluto libero accesso a tutte le carte segrete dello Ior e del potere della curia vaticana; il primo Papa ad aver scelto di vivere lontano dai palazzi apostolici, in quella stanza 201 di Casa Santa Marta; il primo Papa ad aver compiuto un viaggio apostolico in Africa; il primo Papa ad aver aperto la Porta Santa d’inizio Giubileo lontano da Roma…

Insomma, un Papa dei record.

Tuttavia, una “macchietta” in tutto questo, ahimè c’è. Ed è rappresentata, come ovvio, dalla minaccia islamica. Dice sempre Boscolo che

In un’altra sequenza Nostradamus parla della ‘religione del nome dei Mari’, cioè la religione cristiana, dei Pontefici, profetizzandone il trionfo dopo aver affrontato la Setta del Califfo. Il trionfo della religione dei Mari è, inoltre, il trionfo della donna che tornerà nel suo giusto posto nel mondo arabo.

Insomma, un periodo nero, in cui l’Isis dilagherà ma poi, per fortuna, si vedrà la luce…

 

eppure… Eppure in questi giorni, per lavoro, ho impaginato un evangeliario (cioè un libro dei Vangeli).

L’ho letto tutto, dall’inizio alla fine, tutti e quattro i Vangeli, facendomi indubbiamente una grande cultura in materia…e rimanendo a dir poco stupita (e leggermente sconvolta!) da un passo che ritorna in tutti e 4 i Vangeli, un passo che dice:

E sentirete di guerre e di rumori di guerre. Guardate di non allarmarvi, perché deve avvenire, ma non è ancora la fine. Si solleverà infatti nazione contro nazione e regno contro regno; vi saranno carestie e terremoti in vari luoghi: ma tutto questo è solo l’inizio dei dolori.

e ancora

27Infatti, come la folgore viene da oriente e brilla fino a occidente, così sarà la venuta del Figlio dell’uomo. 28Dovunque sia il cadavere, lì si raduneranno gli avvoltoi.
29Subito dopo la tribolazione di quei giorni,

il sole si oscurerà,
la luna non darà più la sua luce,
le stelle cadranno dal cielo
e le potenze dei cieli saranno sconvolte.

30Allora comparirà in cielo il segno del Figlio dell’uomo e allora si batteranno il petto tutte le tribù della terra, e vedranno il Figlio dell’uomo venire sulle nubi del cielo con grande potenza e gloria. 31Egli manderà i suoi angeli, con una grande tromba, ed essi raduneranno i suoi eletti dai quattro venti, da un estremo all’altro dei cieli.

Una scena di devastazione…questo sarà il segno della fine dei tempi, e poi della rinascita.

E non sono parole tratte da Nostradamus, ma dal Vangelo… eppure, mi chiedo come mai nessuno ne parli e cerchi di interpretarle… forse perchè sono già chiarissime così come sono?

 

 

Fonte: meteoweb.eu

Print Friendly

4 thoughts on “Papa Francesco, il Giubileo della Misericordia, Nostradamus: una nuova profezia per la fine del mondo?

  1. Donata Ginevra Post author

    Sì, indubbiamente la Chiesa è vecchia, superata, come dici tu… ma credo che una bella scossa gliel’abbia data Papa Francesco, con tutto quello che sta facendo, col suo spirito di voler ribaltare le cose e rovesciare la Chiesa dal di dentro… senza dimenticare l’opera di chi l’ha preceduto, Ratzinger…. un Papa che ha raccolto un’eredità pesante, quella di Giovanni Paolo II, ma che ha fatto un gesto incredibile, rinunciando al ministero petrino. Ha dimostrato di aver due OO così, sotto la tonaca!

    Reply
  2. Marco Lazzara

    Le profezie di Nostradamus sono belle perchè se ti ci metti puoi leggerci qualsiasi cosa… persino Rossi che atterra Marquez durante il penultimo gran premio del mondiale…

    Reply
    1. Donata Ginevra Post author

      O del Milan che in meno di 9 minuti si fa rimontare 3 gol perdendo la Champions contro il Liverpool………………… :(((

      Reply
  3. MikiMoz

    Penso non ci sia da interpretare: sono frasi adatte a ogni situazione storica, anche tra cinquantamila anni, così come duemila anni fa.
    Giubileo straordinario perché la Chiesa ha bisogno di movimento attorno a sé…
    Sa di essere “vecchia”, comunque superata…

    Moz-

    Reply

Rispondi