Adam Kadmon e Luis Miguel Chiasso sono davvero la stessa persona?

By | 28 novembre 2014

adam_kadmonDa qualche giorno su internet continua a circolare la notizia che Adam Kadmon, il personaggio della trasmissione MIstero che veste sempre di scuro e porta la maschera a coprirgli (parzialmente) il volto, sarebbe morto.

E c’è dell’altro: sarebbe stata finalmente svelata la sua vera identità, perchè si racconta che Adam Kadmon altro non sarebbe (stato) che Luis Miguel Chiasso, il carabiniere di Monterubiaglio che si è suicidato con un colpo di pistola al cuore nella caserma Salvo D’Aquisto di Tor di Quinto a Roma.

C’è un post che lo dimostrerebbe, un post pubblicato sul profilo facebook di Luis che recita:

Schermata 2014-11-28 alle 12.38.02Ciao popolo. Vi prego condividete e urlate al mondo intero.
Sono luis miguel chiasso qualcuno mi conosce sente le mie parole alla TV mi sono creato il personaggio con un attore di Adam kadmon, vi avevo promesso che avrei levato la maschera come faccio a sapere tante cose? Semplice
Lavoro per i servizi segreti italiani ed internazionali da tempo sto vedendo cose a noi sconosciute cose non di questo mondo ma dei nostri creatori, purtroppo sapere determinate cose porta delle responsabilità , mi resta poco da vivere so già che stanno arrivando per chiudere la mia bocca per sempre.
Anni fa giurai questo “Giuro di essere fedele alla Repubblica italiana, di osservarne la Costituzione e le leggi e di adempiere con disciplina ed onore tutti i doveri del mio stato per la difesa della Patria e la salvaguardia delle libere istituzioni”.
E ora popolo vi dico combattete ribellatevi fate che la mia morte non sia vana perché il popolo ha il diritto alla disobbedienza verso il governo quando questo perda legittimità agendo fuori dai limiti del mandato e il diritto all’uso consapevole dell’illegalità giustificato dallo stato di guerra che i governanti, tradendo il patto, avrebbero ripristinato:

“E se coloro che con la forza sopprimono il governo sono ribelli, i governanti stessi non possono essere giudicati altrimenti, se essi, che sono stati istituiti per la protezione e la conservazione del popolo e delle sue libertà e proprietà, le violano con la forza e tentano di sopprimerle, e quindi, ponendosi in stato di guerra con quelli che li avevano stabiliti come protettori e custodi della loro pace, sono propriamente, e con la maggiore aggravante, rebellantes, cioè a dire ribelli. Ma se coloro, che dicono che questa dottrina getta il fondamento della ribellione, vogliono dire che può dare occasione a guerre civili o disordini intestini il dire al popolo che esso è sciolto dall’obbedienza quando si perpetrano attentati illegali contro le sue libertà e proprietà e può opporsi alla violenza illegittima dei suoi governanti istituiti, quando essi violino le sue proprietà contro la fiducia posta in loro, e che perciò questa dottrina, essendo così esiziale per la pace nel mondo, non deve essere ammessa, per la stessa ragione essi potrebbero parimenti dire che uomini onesti non possono opporsi a briganti e pirati, per il fatto che ciò può dar occasione a disordini o versamenti di sangue. Se in tali occasioni avviene qualche male, esso non deve essere imputato a chi difende il proprio diritto, ma a chi viola il diritto dei vicini. Se l’uomo innocente e onesto deve, per amor di pace, cedere passivamente tutto ciò che possiede a colui che vi attenta con la violenza, vorrei che si pensasse che razza di pace vi sarebbe al mondo, se la pace non consistesse che in violenza e rapine, e non dovesse essere conservata che per il vantaggio di briganti e oppressori. “
Un abbraccio Luis Miguel Chiasso (Adam)
.

Stranamente, nel profilo Facebook ufficiale di Kadmon e in quello della trasmissione Mistero sono subito arrivate le smentite, con un post nel quale si affermava:

La notizia di cui in tanti ci avete informato secondo cui Adam Kadmon sarebbe stato ucciso o si sarebbe suicidato è ASSOLUTAMENTE falsa. Chi in tale notizia ha asserito di essere Adam, non ha nulla a che vedere né con il programma Mistero né con Adam Kadmon. Inoltre al momento non vi è certezza 1) né che il profilo Facebook corrisponda realmente alla persona suicidatasi (chiunque potrebbe averlo aperto) 2) né che il messaggio di addio sia stato effettivamente scritto su Facebook dalla persona che si presume suicidatasi. Pertanto invitiamo quei siti, blog, forum, utenti che la stanno già strumentalizzando a non alimentarla. Anzi a rettificare la notizia non veritiera circa la morte di Adam. Nel porgere le condoglianze alla famiglia del carabiniere venuto a mancare, rispondiamo alle persone che ci scrivono in messaggeria preoccupate per Adam, che darà la smentita ufficiale nelle prossime puntate di “Adam Kadmon Rivelazioni” domenica su Italia 1 alle ore 21,15”.

ma la cosa più strana è che dopo un po’ queste espressioni sono state cancellate, e sostituite, almeno stando a quanto afferma orvietonews.it, da questa frase:

Non so spiegarmi perché il carabiniere Luis Miguel Chiasso prima di suicidarsi abbia millantato con un post sul suo profilo di Facebook dì essere Adam Kadmon. Questa triste faccenda provoca a tutte le persone che collaborano al programma una profonda compassione .Non ci resta che pregare per l’anima fragile del giovane carabiniere. La nostra redazione al completo è vicina ai famigliari di Luis Miguel. Come al solito stiamo lavorando a pieno regime, assieme ad Adam Kadmon, per la realizzazione della prossima puntata del 30 novembre. Ringrazio tutti quelli che continuano a seguirci. Claudio Cavalli

dove Claudio Cavalli è il produttore della trasmissione.

Però cominciano a sorgere svariati dubbi riguardo questo avvenimento, soprattutto ci si interroga sull’autenticità del messaggio lasciato da Luis Chiasso prima di suicidarsi: l’ha scritto davvero lui oppure, molto più plausibilmente, qualcuno ha violato il suo profilo Facebook?
Molti hanno parlato di manie di persuceuzione da cui era affetto Luis, e molti hanno evidenziato il fatto che lo stesso carabiniere fosse solito parlare di teorie di complotto, misteri, esoterismo…
Certo, questo non basta, non può bastare…
Poniamo poi la nostra attenzione sul profilo facebook di Luis: qui, il 6 novembre scorso, scrive:
Schermata 2014-11-28 alle 16.34.38“Piuttosto che riscrivere i libri di testo, della scienza, delle religioni, della storia crediamo che sia il caso di investigare a fondo se non vi siano altre spiegazioni, più semplici. Questi scienziati dimenticano che è stato registrato un eccesso di energia non riconciliabile con nessuna reazione chimica, un eccesso di fede non riconciliabile con nessuna spiegazione scientifica, e Darwiniana. Questo pure contrasta con 100 anni di esperienza. In un certo senso contrasta con le esperienze ufficiali degli ultimi 500 anni. Galileo rischiò di essere bruciato vivo perché contrastò 3 mila anni di conoscenza scientifica consolidata”.

 

Cosa c’è di così particolare in queste scritte? che sono argomenti trattati in un’intervista rilasciata qualche giorno prima da Adam Kadmon.

Solo una coincidenza?

C’è poi un’altra particolarità, una nuova frase postata da Luis il 16 ottobre:

 

Schermata 2014-11-28 alle 17.02.08“I dogmi dividono: lo Spirito unisce. La violenza non elimina i problemi, elimina solo persone con problemi uguali o peggiori dei nostri. Sotto le divise il Cuore ha un solo colore. Che sia dunque quello del Rispetto Reciproco”.

Bene, questa frase era stata citata pari pari dal blog di Adam Kadmon sabato 19 maggio 2012…

Altra coincidenza?

 

Schermata 2014-11-28 alle 16.51.31Le mie considerazioni in merito alla faccenda sono che si tratti di una bufala. Non solo Adam Kadmon, il personaggio che si nasconde dietro la maschera, è vivo e vegeto e ben presto lo vedremo di nuovo nella sua trasmissione pronto a spiegarci di nuovo su complotti e misteri, ma…ecco, ritengo davvero triste che si continui a speculare su questa faccenda..insomma, una persona è davvero morta, il carabiniere che si è sparato, e dobbiamo soprattutto portare rispetto verso di lui, la sua famiglia e l’Arma in generale…

è sempre molto triste vedere persone che commentano, diffondono questa notizia, pensano di fare il botto…così come  triste vedere il pellegrinaggio, seppur virtuale, che si crea in questi casi, quando genete che magari nemmeno ha mai sentito parlare del defunto di turno si affanna a dire che sì, lui c’era, lui sapeva, lui era a conoscenza…ma per favore!!

Ho notato che il post di addio di Luis-Adam ha totalizzato 8893 condivisioni…gli altri scritti da lui, appena un centinaio…è un macabro turismo della morte, questo? Una insensata mania di protagonismo?

Non lo so. I so soltanto che credo fermamente che Luis non fosse Adam. Credo semplicemente fosse una persona, un Carabiniere, con la passione per il mistero, e che si sia forse immedesimato in Adam, che lo ammirasse, e che con il suo ultimo post abbia voluto chiedere un po’ di attenzione…la stessa che gli è stata negata quando era in vita…e che forse l’ha portato a togliersi la vita.

Mi spiace davvero per lui, ma basta con questa bufala! Lasciamo che i morti riposino in pace!

2 thoughts on “Adam Kadmon e Luis Miguel Chiasso sono davvero la stessa persona?

Rispondi