Paul is dead: le prove da Magical Mystery Tour ad Abbey Road

8 Risposte

  1. Angelo ha detto:

    Ottimo articolo, come sempre del resto; vorrei dire la mia a tal proposito. Credo fermamente, che il vero Paul, sia sempre lui e tutta questa storia sia stata montata dai Beatles stessi per aumentare le vendite dei loro dischi… ed infatti le vendite aumentarono (e sono aumentate tutt’ora). Un grande abbraccio.

  2. paul ha detto:

    Nel film Magical Mystery Tour appare inspiegabilmente un corpo decapitato per ben tre volte e fuori contesto rispetto alla (esile) trama del film. Durante l’incubo della zia di Ringo in sovraimpressione appare, al minuto 31.39, un corpo senza testa con indosso una camicia da uomo; accanto in orizzontale rispetto al corpo si distingue un occhio fuori dall’orbita e un orecchio (immagine decisamente inquietante). Durante l’esecuzione della canzone di George Harrison, Blue Jay Way, appaiono alcune immagini proiettate alle spalle di George: si distingue un torace nudo maschile senza testa sia al minuto 38.36 che al 40.18. Sul torace si legge una scritta, fatta probabilmente sulla stessa diapositiva proiettata, che recita: “Magical mystery boy”, come a volere indicare agli eventuali “ricercatori” del futuro la pista da seguire. Trattavasi, dunque, di un preciso riferimento alla leggenda che sin dal 1966 attribuisce la presunta morte di McCartney ad una decapitazione causata dall’esplosione della sua auto incidentata.
    Dietro George appare un Aston Martin con una targa ritratta insistemente e più volte: nè è certo un caso, che poi lo stesso George venga visto quasi travolto da un autobus giallo alla fine della canzone.
    Al minuto 05.29 Paul dice ad una ragazza seduta accanto a lui sul bus che egli è trentenne, ma che sembra un pò più giovane: “Myself I’m thirty but I look younger” (nel 1967 Paul non sarebbe stato trentenne, ma solo venticinquenne dato che James Paul Mc Cartney era nato nel 1942). Salta, infine, all’occhio, come in tantissime foto e film post 1966, la differenza di altezza di Paul rispetto a John e George, (si veda ad es., l’immagine dei quattro al minuto 50.45 del film Magical Mystery Tour o in Let it Be, durante il concerto sul tetto)

  3. Angie ha detto:

    MikiMoz, ha perfettamente ragione, tutto è andato come doveva, potrebbero dire : in fondo non siamo stati onesti? Non so se Paul è morto, ma il fatto che i connotati non coincidano tra il Paul precedente e quello successivo….non può non far pensare .
    Per risolvere la questione resto della mia idea solo il dna …..ma come? Basterebbe una cartolina con francobollo spedita prima dell’anno fatidico…
    Ma vedrai che il dna non lo faranno mai…

    • Donata Ginevra ha detto:

      sì infatti, credo anche io, troppi interessi sotto…avevo sentito dire che da qualche parte esiste una fetta di torta praticamente incartapecorita che i Beatles mangiarono a una festa e che è stata conservata finora…magari, se riuscissero a estrarre il dna da quella, qualcosa ci sarebbe…ma credo sia fin troppo fantascientifico!

  4. Nick Parisi ha detto:

    Gli indizi sono tanti, io però preferisco credere che non solo Paul McCartney sia vivo e vegeto ma che rida di tutte queste teorie complottiste.

  5. MikiMoz ha detto:

    Sono sempre più convinto che l’han pensata bene.
    che sia morto o meno non importa: è marketing allo stato puro, e ha funzionato!!

    Moz-

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Show Buttons
Hide Buttons