One million (dollar) baby: un milione di contatti

By | 16 giugno 2014

Post così se ne possono scrivere solo uno all’anno, e così non potevo esimermi dal festeggiare questo importante traguardo. Il mio milione di contatti.

Un milione tondo tondo di visite.

Avrei voluto festeggiarlo il 13 giugno come avevo auspicato, perchè è il giorno in cui a Padova si celebra la festa di uno dei patroni, Sant’Antonio, che assieme a Daniele, Giustina (prima martire) e Prosdocimo (primo vescovo della città), proteggono il luogo in cui abito.

Però qualche giorno di distanza non è certo una settimana, e quindi aver raggiunto in prossimità della festa del Santo questo traguardo ha un significato ancora maggiore. Ci tenevo davvero molto!

Come sempre quando si raggiungono dei traguardi o si vincono dei premi si festeggia, e la gente con cui festeggi scandisce ritmicamente quel “di-scor-so, di-scor-so!” che fa impallidire chiunque, come me, sia affetta da timidezza acuta.

Certo, un grazie collettivo va a ciascuno del milione che è entrato in pensierospensierato da quando esiste il blog, nato tre anni fa ormai… ma consentitemi, senza però cadere nella nostalgia (e se lo faccio perdonatemi!) di dedicare un pensiero particolare a una persona che so che sta sorridendo, lassù, ed è felice di questo successo, che aveva pronosticato per fine anno (invece ci sono riuscita prima)… un persona che mi è stata vicina sempre, con il supporto morale (e pure legale), quando ho dovuto affrontare certi personaggi non proprio “corretti”.

Mi perdonerà Mathias se non mantengo fede alla promessa che avevo fatto…avevo detto che, una volta raggiunto il milione di visualizzazioni, avrei pubblicato un post che scrissi qualche mese fa… un post che aveva il compito di “smacchiare”, di portare a luce una certa verità, di far luce sul comportamento di certa gente… Ero prontissima a pubblicarlo quel post, e credo che forse avrei fatto bene, ma forse…forse è meglio lasciarlo lì. Non che abbia paura delle conseguenze che quel post, se vedesse la luce, potrebbe comportare. In ciò che ho scritto non c’è altro che la pura e semplice verità…

Però non avrebbe senso… perchè non c’è soddisfazione ad attaccare gente per cui non si nutre più alcuna stima… Potrei agevolmente dimostrare che “le cose non sempre sono quel che sembrano”, e mi darebbero ragione, ne sono più che certa, ma non cerco visibilità. Non ne ho bisogno! Ci sono alcune persone che quel post l’hanno letto, in privato, e mi hanno dato ragione. A me basta questo. Persone di cui mi fido che sanno come stanno le cose. Non ha senso cercare vendetta, adesso, sebbene Mathias fosse sicuro del contrario.

Ti sbagli Thias…e tu che mi conosci, mi conoscevi bene, sai che sono una che perdona ma non dimentica… Anzi, non perdono nemmeno, e nemmeno dimentico…e al tempo opportuno servirò la mia vendetta su un piatto d’argento. Detta così sembra un annuncio di guerra, ma è solo uno sfogo dettato dal caldo, abbiate pazienza! o forse no?

Intanto, qualche indicazione sui progetti futuri.

Ovviamente, un bel post per festeggiare degnamente questo record. vedrà la luce tra qualche giorno.

Poi, un intervento di “ristrutturazione” (non mi piace il termine restyling!) del blog, in primo luogo sulle pagine statiche (che già ho iniziato a sistemare, per ora sui soli post dei luoghi più infestati al mondo; poi, qualche altra buona top ten, e qualche altra intervista… insomma, maetriale per lavorare ce n’è parecchio, basta solo trovare il tempo!

E ora brindate con me a questo record di Pensierospensierato, e…presto ne vedrete davvero delle belle 🙂

 

 

Print Friendly

13 thoughts on “One million (dollar) baby: un milione di contatti

  1. Angie

    Brindo al milione, con te, con grande piacere, ma tralascia le vendette, vai avanti, non ti voltare indietro Donata, non vi è alcuna gioia nella vendetta, solo tanta ulteriore amarezza.
    Un grande abbraccio
    Volevo dirti che non ho più il tuo numero di cellulare, il mio si è rotto e purtroppo la scheda è rimasta nel vecchio, fatti sentire se vuoi..

    Reply
  2. Edu

    Complimenti di vero cuore, Donata 🙂 Un risultato meritatissimo! Continua così…

    Reply
  3. Ariano Geta

    Complimenti davvero, io un milione di visite le raggiungerò… fra un milione di anni, forse 😉

    Reply
    1. Donata Ginevra Post author

      Li credevo anche io… invece ci vuole solo un po di costanza 😉 Tranqui che se ce l’ho fatta io parlando di fantasmi….. xD

      Reply
  4. Alisa

    complimenti, ho scoperto il tuo blog da poco e lo ho sempre letto con piacere. A quando un nuovo post sui tarocchi ? :))

    Reply
  5. MikiMoz

    Hai riscontrato comportamenti poco carini sul web?
    Cooomunque, complimentissimi per questo traguardo, io me li sogno tutti questi visitatori! 🙂

    Moz-

    Reply

Rispondi