Cercare l’ora esatta…

screenshot.754Non è la prima volta che su pensierospensierato mi pongo questa domanda…qual è l’ora esatta per pubblicare un post?

In un vecchio post mi chiedevo proprio se ci fosse un orario giusto per pubblicare sul blog, dal momento che in molti blog autorevoli avevo letto che pubblicare al mattino equivaleva ad avere molti più visitatori, e sempre in quel post avevo dato qualche piccola nozione di blogging…ma oggi scrivo qualcosa un po’ più diversa dal solito, anche perchè, non me ne volete, ma è iniziato marzo e febbraio, in termini di visite, è andato ancor meglio di gennaio.

Questo mese il contatore si è fermato alla cifra di 116853 visite, e c’è stato addirittura un giorno in cui ho superato quota 6000 visite. Per la precisione, 6089 visite, toccate sabato 22 febbraio, quando ho pubblicato il post sul fantasma del castello di San Pietro in Cerro. Per sei giorni ho superato quota 5000 e insomma, viaggiamo spediti, anche se ammetto che

  • i commenti latitano;
  • i “mi piace” sulla pagina facebook crescono, lentamente ma crescono;
  • i post che scrivo non siano moltissimi ma almeno sono, per così dire, “di qualità” (o almeno così dicono i pvt che ricevo.

Per cui permettetemi oggi, per una volta, prima di entrare in Quaresima e diventare un po’ tutti più “dimessi”, di fare la (pseudo)guru del blogging e impartire qualche nozioncina…che poi magari sanno già tutti, ma non si sa mai.

    • Qual è l’ora esatta per mandare una email? GetResponse, servizio tra i più evoluti per creare, gestire e inviare newsletter, ci informa che durante il giorno si aprono i messaggi di posta soprattutto tra le 8 e le 9 di mattina e tra le 15 e le 16 del pomeriggio, ma quasi il 40% di tutti gli utenti ama spedirle tra le 6 e le 12; pochi le inviano nel pomeriggio e molti di più dopo le 18. Ma per essere sicuri che una mail venga letta, dobbiamo spedirla nelle fasce pomeridiane, quando i messaggi vengono aperti nella prima ora dal momento in cui abbiamo premuto il tasto invio. E, pensate un po’, se inviate una mail al giovedì c’è molta più possibilità di essere letti che non in altri giorni, perchè al lunedì di solito si è sommersi dalla posta, spesso spam, arrivata nel weekend, mentre al venerdì si è fisiologicamente stanchi e non si presta attenzione a quanto ricevuto. Diverso invece è il momento in cui inviare email commerciali: una newsletter perfetta viene spedita alle 9 di mattina, per promuovere prodotti finanziari è bene attendere il primo pomeriggio, mentre se vogliamo pubblicizzare dei viaggi meglio lasciar passare l’ora del tè, quando si è più rilassati e si può pensare a qualcosa di piacevole, come i viaggi, appunto!
      • Quando postare su Facebook e avere più “mi piace” e condivisioni? Si viene letti di più – e dunque commentati, o riempiti di “mi piace” – se gli aggiornamenti arrivano nelle ore più tranquille della giornata: l’ora esatta è dalle 6 alle 8, prima di iniziare le proprie mansioni, ma soprattutto dopo le 14, quando la pausa pranzo è terminata, il pomeriggio prende il via, arriva quella sonnolenza tipica post-prandiale e si fatica, decisamente, a rimettersi sui libri o a iniziare il lavoro. Invece evitate di postare la sera dopo le 22, non vi leggerà nessuno perchè a quell’ora molti avranno decisamente di meglio da fare, e attirerete solo gente stanca e svogliata, che metterà “mi piace” come un automa, mentre i giorni in cui si è più social sono il giovedì e il venerdì: in queste giornate, secondo una società americana che ha commissionato un’indagine (http://www.fannit.com) le interazioni aumenterebbero anche del 18%. A dir la verità, su questo punto ci sono molti pareri discordanti. Ad esempio la società n. 1 per quanto riguarda il marketing afferma che il giorno migliore per postare su Facebook sia il sabato, e che tutto dipenda anche dal tipo di post che scegliamo di condividere, visto che nella scala gerarchica dell’importanza data ai nostri contenuti, al primo posto troviamo foto e video, poi i link al secondo posto e al terzo i messaggi di solo testo, ad esempio gli aggiornamenti di stato. Non dimentichiamoci poi del “fenomeno Bitstrips“, le vignette lanciate da Facebook, e ora disponibili anche su Android e iOS che permettono di comunicare il proprio stato d’animo con, appunto, vignette simpatiche.
        • E Twitter? Qui, è una delle società più utili per rendere social ogni nostro tweet e post su FB (Buffer), a dare i numeri. L’ora esatta per essere letti è dalle 13 alle 15, e poi durante i week-end, dove, sentite un po’, sono soprattutto i tweet in arrivo dalle aziende a essere presi in maggiore considerazione. Invece, evitate di twittare la sera, poichè si legge poco, anche se sono in molti quelli attivi, magari a commentare i programmi tv, e spesso si ha più tendenza a twittare ma a non leggere quanto viene twittato. Invece attenzione ai link che segnalate con il tweet: questi infatti sono diversi dal tweet in sè, perchè vengono letti soprattutto dalle 15 alle 18. E il migliore orario per essere retwittati, e retwittare, è al pomeriggio, con picchi alle 17 alle 18.
          • Pochi lo utilizzano, perchè non è certo alla pari del ben più famoso facebook, ma anche Google + ha le sue regole di condivisione. Ed ecco allora che il picco di accessi al social di casa Google avviene dalle 9 alle 11 di mattina, ed è questa l’ora esatta per postare contenuti, mentre per Linkedin, la rete in cui condividere il proprio curriculum e trovare nuove opportunità di lavoro, il periodo di maggior interazione è il mattino e il tardo pomeriggio.
            • Pinterest, la bacheca di condivisioni fotografiche, funziona meglio al pomeriggio, specie dalle 16 alle 18, così come Instagram, social fotografico che via smartphone permette di condividere video e foto. Qui le condivisioni ottengono picchi interessanti di apprezzamenti e commenti al pomeriggio, anche se non c’è un’ora esatta: dato che questo social è mondiale, nel senso che come facebook conta iscritti da ogni dove, poichè è forse l’unico vero social per le condivisioni di immagini, ogni ora è buona per pubblicare una fotografia e condividerla.
            • E infine, quello che a noi interessa maggiormente. Il blogging. L’avevo scritto in quel vecchio post, che oggi torna decisamente attuale: il mattino ha l’oro in bocca. E un articolo nel Corriere della sera di qualche giorno fa indica i giorni in cui si ha più possibilità, postando, di venir letti: lunedì, venerdì e sabato. E l’ora esatta? sarebbe alle 11. E così, implicitamente, dice che è bene farlo tre volte a settimana. Cosa? bloggare, ovviamente!

            Poi, logicamente, ognuno è libero di far ciò che desidera, ma se questi sono i numeri e i consigli che gli esperti ci indicano…diamoci uno sguardo! 😉

            PS. Vi informo che pensierospensierato è presente in tutti i social suindicati…per maggiori info, consultate la mia pagina…about me!

             

            FONTE: corriere della sera

            Print Friendly

            Autore dell'articolo: Donata Ginevra

            Perchè dovrei scrivere informazioni su di me, quando per questo è stata creata la pagina ABOUT ME?

            2 thoughts on “Cercare l’ora esatta…

              Angie

              (2 marzo 2014 - 12:40)

              I risultati te li meriti tutti, personalmente sono molto felice per te, 6000 visite in un giorno le possono vantare solo i blog più autorevoli, evidentemente il tuo è già su questo percorso. Sei o non sei un ariete?
              Grazie per i tuoi graditi commenti….
              Un abbraccio Angie

              Angie

              (2 marzo 2014 - 12:35)

              Personalmente sono davvero contenta, e sai perché? : ti impegni molto, cerchi sempre storie nuove, scrivi benissimo, insomma, te li meriti alla grande i tuoi risultati, il mio blog resterà fermo per qualche giorno, purtroppo sono stata malata e sono tutt’ora in convalescenza.
              Un grande abbraccio….grazie dei tuoi ultimi commenti molto graditi.

            Rispondi