I dieci castelli più infestati al mondo

By | 28 novembre 2013

Quando ero bambina, come tutte le bambine, sognavo di essere una principessa e di vivere in un magnifico castello. Ma non sognavo il principe azzurro col suo cavallo bianco, anzi! Sognavo prigioni buie, topi enormi che divoravano i gatti (proprio così, non i gatti che mangiavano i topi!), e poi ragnatele ovunque, draghi sputafuoco, botole di legno cigolanti e, ovviamente, fantasmi. Fantasmi ovunque, cose che le bambine della mia età certo non si sognerebbero mai di sognare.
Eppure a me i castelli piaccion così, sullo stile di Dracula. E quindi oggi, con questo post, faccio un salto indietro di un bel po’ d’anni, tornando bambina, e raccontandovi qualcosa sui 10 castelli più infestati al mondo.

10. Chillingham Castle
Splendido castello inglese è quello di Chillingham, costruito nel 12° secolo. Si trova nel profondo nord dell’Inghilterra, ed è stato usato come fortezza per respingere gli attacchi degli scozzesi del nord, trovandosi in un luogo teatro di sanguinose battaglie nel corso dei secoli. Nella rete circolano numerosi video sulle apparizioni di Chillingham, ma la storia più famosa è quella che circonda il fantasma del cosiddetto ragazzo blu. Era il più famoso dei fantasmi del Castello di Chillingham, conosciuto anche come “Radiant Boy” o “Bambino Blu”. Appariva, manifestandosi con un grido, nella Sala Rosa, una camera da letto con le pareti e l’arredamento rosa. Il grido sembrava provenire da un punto del muro in cui si vedeva distintamente un “rattoppo”. Poi, una luce blu sembrava uscire dal muro e si aggirava per la stanza, per poi posarsi sul letto a baldacchino che troneggia in mezzo alla stanza. Nel 1920, in seguito a dei lavori di ristrutturazione, proprio in quel punto sono state scoperte le ossa di un bambino, che in alcuni punti erano blu. Questo è stato spiegato, forse, con un presunto avvelenamento da zolfo. Quando i frammenti ossei sono stati sepolti nel cimitero locale, il Radiant Boy cessato fare le sue apparizioni, ma le persone che dormono nella Sala Rosa riferiscono che una parete della stanza si illumina ancora con lampi di luce blu. Uno dei fantasmi più famosi di Chillingham è però John Sage. Questo torturatore crudele e sadico, morto intorno al 1200, è stato spesso visto in giro per il castello. Aveva l’abitudine di divertirsi nel fare il suo lavoro macabro, anche mettendo a punto nuovi e migliori metodi di tortura. Durante i tre anni in cui è stato il “torturatore ufficiale! di Chillingham, si dice che abbia torturato a morte oltre 7.500 persone e ucciso diverse centinaia di altri in vari modi. Alla fine della guerra con gli scozzesi, ha compiutop il massacro per cui si ricorda Chillingham Castle: ha ammassato nel cortile gli adulti, bruciandoli vivi, e poi ha massacrato a colpi di scure i bambini più piccoli in una delle stanze del castello, in cui i visitatori spesso riferiscono di sentire un cattivo odore e di avvertire un’atmosfera strana. John Sage è stato pubblicamente impiccato a un albero nel parco del castello di fronte a una grande ed entusiasta folla, che, mentre Sage moriva, ne ha fatto a pezzi il corpo.
[FOTO: Glen Bowman su Wikipedia]
9. Houska Castle
Siamo nelle foreste a nord di Praga, e il castello di Houska, risalente al 13°secolo, è famoso per custodire, al suo interno, la porta per l’inferno. Il castello è costruito su un pozzo senza fondo, su cui circola la leggenda secondo cui da questo pozzo sarebbero uscire creature alate e per metà umane. Nel corso del 1930, i nazisti presero il castello per condurre esperimenti occulti che mettessero in evidenza l’esistenza dei portali dimensionali. Hitler stesso, noto come appassionato di paranormale, voleva verificare se fosse vera la storia secondo la quale si sarebbe riusciti a chiudere per sempre la porta l’Inferno se qualcuno fosse riuscito a entrare e uscire dal pozzo. Molti dei prigionieri catturati nel corso del tempo tentarono quest’esperimento, e si racconta che uno di essi, appena calato nel pozzo, diede un grido assordante e, tirato subito su con la corda cui era stato legato, si vide con orrore che il prigioniero sembrava invecchiato di 30 anni e, cosa ben più inquietante, le sue scarpe apparivano completamente annerite dal fumo. Per quanto si tentasse di interrogare il prigioniero su cosa avesse visto, egli rimase muto: morì per cause sconosciute pochi giorni dopo la discesa….all’Inferno. Molti anni dopo l’occupazione nazista, nel corso di lavori di ristrutturazione del castello, alcuni scheletri appartenenti ad ufficiali nazisti sono stati trovati nelle segrete del castello, e sembra che siano stati uccisi in seguito a una vera e propria esecuzione.  I fantasmi dell’Houska sono abbondanti, e includono un bulldog gigante, mezzo rana e mezzo uomo, un cavallo nero senza testa e una donna abbigliata in stile Ottocentesco che è spesso vista affacciarsi da una finestra al piano superiore.
[FOTO: ŠJů su Wikipedia]
File:Newport Belcourt Castle.jpg8. Belcourt Castle
Relativamente recente (fu costruito nel 1894), questo castello che si trova nelle vicinanze di Boston è noto per essere un castello infestato…per causa altrui. Il suo costruttore, sir Oliver Belmont, pagò oltre 100 milioni di dollari per costruirlo, e spese tutta la sua vita a girare il mondo alla ricerca di manufatti per abbellire l’edificio: statue greche, maschere africane, totem indiani, dipinti, manoscritti (tra cui, pare, una copia del Manoscritto Voinich), addirittura una mummia. Ma, quando il castello fu bello che pronto e arricchito, si scoprì subito che il castello si era infestato…forse a causa di un’armatura del 15° secolo che emette, ogni marzo di ogni anno, urla agghiaccianti. L’armatura apparteneva, stando ai documenti di Belmont, a un cavaliere che morì in battaglia dopo che una lancia penetrò attraverso l’elmo perforandogli l’occhio. Nella sala da ballo vi sono delle sedie in stile gotico che paiono animate, e fanno letteralmente cadere a terra lo sventurato che provi a sedercisi sopra. Molti oggetti sono conservati in questo castello, oggetti stregati…e mi riservo di approfondire la questione in un prossimo post.
[FOTO: Stilfeher su Wikipedia]
7. Moosham Castle
Costruito in Austria nel 1208, ha un passato strano e sinistro. Costruito dai principi vescovi di Salisburgo, il castello vide l’esecuzione di centinaia di streghe, che furono decapitate tra le sue mura nel periodo dell’Inquisizione. A causa di questi fantasmi, il castello è conosciuto come il Castello delle Streghe. Oltre a essere sede di una congrega di streghe e di fantasmi inquietanti, Moosham è anche presumibilmente la tana del lupo mannaro. Questo perchè nel 1800 nelle campagne circostanti si è visto un improvviso aumento di capi di bestiame mutilati e di cervi uccisi e sbranati. Come conseguenza di questo, molti residenti del paese di Moosham sono stati processati e incarcerati come lupi mannari.
[Foto: BWAG su Wikipedia]

File: Burg Eltz HDR.jpg6. Eltz Castle.
In Germania è considerato il castello più infestato del Paese, forse l’unico. I tedeschi, forse, non credono proprio così tanto ai fantasmi! Costruito nel 1157, oggi, 33 generazioni più tardi, è ancora di proprietà della stessa famiglia di origine. Eltz è un pittoresco castello con uno dei più ricchi interni di tutta la Germania, sorge fuori della foresta della Mosella, ed è una vera e propria fortezza. Il Castello di Eltz è uno dei pochi castelli della regione che non è mai stato distrutto, ed è anche uno dei pochi castelli tedeschi che si dice essere infestato da un fantasma. Ma qui non è un solo fantasma, ma ben 8, tutti cavalieri medievali che ancora pattugliano il castello.
[FOTO: Charlie1965nrw su Wikipedia]

5. Castello di Mey (Castello Barrogill).
Il Castello di Mey o, come era originariamente conosciuto, Barrogill Castle,  non è una fortificazione medievale, ma è stato costruito nel 16 ° secolo da George Sinclair, il 4 ° Conte di Caithness. Il fantasma che lo infesta è Elizabeth, figlia di suo figlio. La storia racconta che Elizabeth Sinclair si innamorò di un contadino che lavorava in una fattoria del posto. Suo padre, inorridito per il fatto che la figlia amasse un semplice contadino, la imprigionò in una stanza in cima alla torre del castello per impedirle di vederlo. Elisabeth, o Liza come veniva comunemente chiamata, un giorno si sporse troppo da una finestra per cercare di vedere il suo amante al lavoro nei campi, e caddedalla finestra, morendo sul colpo. Altre versioni della storia dicono invece che Liza, infelice per essere costretta a non vedere più il suo amato, infelice si gettò dalla finestra della torre. Qualunque sia la verità sulla sua morte, oggi la cosiddetta Green Lady può essere vista mentre passeggia tristemente intorno al castello. Il luogo in cui il suo fantasma viene visto più spesso è la stanza della torre in cui la ragazza infelice fu imprigionato.

[FOTO: jack_spellingbacon su Wikipedia]

4. Warwick Castle.
Costruito in Inghilterra nel 1068, fu realizzato nientemeno che da Guglielmo il Conquistatore. Warwick ha visto più battaglie che forse qualsiasi altro castello in Europa, e per questo si dice sia infestato dai numerosissimi uomini che nelle sue vicinanze hanno perso la vita. Negli ultimi anni, complici anche delle particolari preghiere che sembrerebbe siano state recitate qui, le apparizioni sono diminuite, ma certo non scomparse, e ancora oggi tra le sue stanze è possibile vedere i fantasmi dei cavalieri che l’hanno abitato e in cui hanno perso la vita. La torre si dice che sia una delle zone più infestate del castello, e proprio qui si dice si possa incontrare lo spirito di  sir Fulke Greville, che si aggira ancora al suo interno. Assassinato dal suo schiavo nel 1628, si dice che esca direttamente dal suo ritratto nelle serate fredde d’inverno.
[FOTO: Haydn Curtis su Wikipedia]

3. Il Castello di Edimburgo.
Il castello di Edinburgo è sicuramente uno dei castelli più famosi che esistano. Risalente al 12 ° secolo, è impossibile da non visitare, sia per chi crede ai fantasmi sia per chi non ci crede, e proprio gli scettici usciranno dal castello con la ferrea convinzione che “i fantasmi esistono davvero”. Alcuni anni fa fu proprio la rivista inglese Time a includere il Castello di Edimburgo tra i luoghi più infestati al mondo, e ne aveva ben ragione, se si considera che tra le sue stanze è possibile incontrare. Per cominciare, un cavaliere senza testa è stato visto e sentito nelle sale del castello. Si tratta del fantasma più anziano del maniero, visto già nel 1650 dagli allora occupanti del castello.
C’è poi anche il fantasma di una donna, accusata di stregoneria nel 1537 e bruciata sul rogo, davanti agli occhi del figlioletto che, disperato, si gettò tra le fiamme e morì anch’esso bruciato. Entrambi gli spiriti si aggirano oggi per i corridoi bui. C’è poi un cane fantasma, che è stato visto correre attraverso il cimitero nebbioso.
Ci sono stati così tanti avvistamenti di fantasmi al castello di Edimburgo, che si sono protratti per così tanto tempo, che il Castello di Edimburgo ha visto svolgersi tra le sue mura una delle indagini paranormali più complete di sempre: nel 2001, un medico inglese ha infatti arruolato circa 240 volontari per trascorrere 10 giorni all’interno del castello e nel suo immenso parco. Nessuno tra i volontari sapeva nulla della storia del castello e delle storie che lo circondano, quindi nessuno poteva essere suggestionabile. I risultati? Molti dei volontari sono stati concordi nell’affermare che qualcosa di strano c’è, nel castello, e hanno riferito di aver provato sensazioni di caldo improvviso, seguite da folate d’aria gelida; passi sono stati uditi nei corridoi, sono state intraviste delle ombre aggirarsi nel maniero e da almeno 6 persone, che non si conoscevano e quindi non erano suggestionabili l’un l’altro, hanno riferito di aver visto il fantasma di un uomo, alto almeno 2 metri, che indossava un grembiule di cuoio aggirarsi nelle prigioni, dove molte persone hanno avvertito una sensazione opprimente e di soffocamento.
[FOTO: Stuart Caie su Wikipedia]

2. Dragsholm Castle
Si trova in Danimarca, e fu costruito nel 1215. Dragsholm, situato su un isolotto in Danimarca, ospita addirittura 100 fantasmi. In realtà è un’esagerazione, creata ad hoc per aumentare il turismo nella zona, ma in verità il posto è veramente stregato e intriso di malvagità, dopo aver funzionato come prigione e come fortificazione. Alcuni lo considerano il castello più infestato del mondo, ma abbiamo già visto che questo primato spetta a un altro castello. Delle molte storie di fantasmi che si narrano su Dragsholm, forse il più terrificante è quello che coinvolge la Dama Bianca, una ragazza innamorata di uno degli operai del castello. Come membro della nobiltà, il padre, proprietario del castello, condannò da subito il rapporto, ma i due innamorati persistevano nella loro storia, fino a quando il padre divenne così furioso che imprigionò la figlia nelle mura del castello. Nel 20 ° secolo, durante alcuni lavori di restauro del castello, i lavoratori hanno trovato uno scheletro murato in una delle pareti. Lo scheletro indossava un abito bianco, ed è stato individuato come ciò che restava della Dama Bianca, il cui fantasma infesta ancora oggi il castello.
[FOTO: Niels Elgaard Larsen su Wikipedia]

1. GLAMIS CASTLE.
Al primo posto, ovviamente, il castello più infestato del mondo, Glamis Castle, famoso per la stanza segreta, per i suoi omicidi e suicidi, per la maledizione del calice e per il figlio segreto e deforme imprigionato nel castello. Ma di Glamis Castle ho parlato già e diffusamente.

[FOTO: Maciej Lewandowski su Wikipedia]

Come vedete in questa classifica non c’è nemmeno un castello italiano. Non perchè non ve ne siano, tutt’altro, ma perchè sono talmente tanti che prima di individuare quale sia il castello più infestato d’Italia devo individuare i 10 castellì infestati d’Italia…e ci vuole del tempo. Ma lo farò, promesso!

 

Print Friendly

6 thoughts on “I dieci castelli più infestati al mondo

  1. Pingback: castelli infestati: i 10 castelli più infestati

  2. lucia

    Come si chiama il castello scozzese dove avviene una strana situazione.Quando un gruppo di turisti entra in una stanza per sedersi intorno ad un tavolo a prescindere quale sia il numero di essi rimane sempre una sedia vuota.

    Reply
  3. Pingback: Il fantasma del castello di San Pietro in Cerro pensierospensierato

  4. Fabio Silingardi

    Purtroppo le scarse rovine del vero castello di Dracula, quello di Poienari, sono così povere di veri fenomeni paranormali che ti fanno rimpiangere di aver salito 1480 scale per visitarle…almeno il biglietto costa l’equivalente di 45 centesimi (e la vista è notevole) ! Invece è interessante notare come i pochi castelli scandinavi costruiti con la pietra abbiano resistito così tanto alle intemperie per poter ospitare tutti quei fantasmi. In ogni caso, complimenti per il blog: vi ci sono arrivato la prima volta perché stavo cercando info sulle campane di Carpegna dopo aver visto un documentario degli anni ’90, ed il tuo era l’articolo più esauriente a riguardo.

    Reply
  5. Donata Ginevra

    Aspettavi forse il castello di Dracula? Beh far la classifica non è facile, ce ne sono tantissimi che però neanche rientrano nella top 10.. sarà dura 😉

    Reply
  6. Fabio Silingardi

    Non mi sarei mai aspettato il secondo posto assegnato ad un castello danese! In ogni caso ho il sospetto che il castello più infestato d’Italia della tua classifica sarà il castello della Rotta…vedremo!

    Reply

Rispondi