Moderazione commenti blogspot: sì o no?

By | 5 ottobre 2013

Come avevo preannunciato qualche tempo fa, il blog è ormai da qualche tempo sottoposto a dei necessari interventi di ammodernamento e restyling, anche in vista di un’importante novità che verrà svelata più avanti, quando tutte le tessere del mosaico saranno finalmente entrate al loro posto.

Ecco come apparirà il blog nei risultati di ricerca
una volta ottenuta la Google Autorship

Giorni fa ho chiesto, seguendo i consigli di Ernesto, la Google Autorship per il mio blog, in modo che nei risultati di ricerca vengano visualizzate le “informazioni sull’autore”, nella fattispecie la mia fotina collegata al profilo Google+ che normalmente uso oltre ad alcune informazioni utili.

Richiedere la Google authorship è davvero facile, basta seguire la guida messa a disposizione da Google stesso.
In soldoni, richiedere la Google Autorshis porterà un maggiore afflusso in termini di visite, perchè il visitatore dei motori di ricerca sarà più portato a cliccare il risultato a cui è associata la foto dell’autore piuttosto che un risultato senza nessun elemento che lo distingua dagli altri risultati elencati.
Non è una cosa rapida, però: possono passare alcuni giorni (e fino a due-tre settimane), prima che la  foto del profilo Google+ venga associata al proprio blog nei risultati di ricerca…ma l’attesa vale sicuramente il risultato!

Ma oggi non voglio parlare di Google authorship, ma di un altro elemento che spesso compare nei blog, cioè i commenti.
Direi anzi che non esiste blog senza commenti, perchè l’interazione con gli altri utenti, se fatta comunque rispettando le normali regole del buon senso e della correttezza (altrimenti detti netiquette), è di fondamentale importanza per la crescita di visibilità del proprio prodotto editoriale.
Con l’avvento dei social network, Facebook soprattutto, una grossa fetta dei commenti che ricevevo sul blog si sono trasferiti sia sulla mia pagina personale che su quella dedicata al blog.

Qualche giorno fa, accedendo alla bacheca di blogger, ho visto quest’avviso che campeggiava nella parte alta della pagina. Probabilmente c’è sempre stato, ma io sinceramente non ricordo di averlo mai visto.

Lo spam è da sempre un annoso problema di chiunque abbia un accesso a internet: sulle quasi 50 email che ricevo ogni giorno, almeno il 70-80% sono email spazzatura, che puntualmente elimino (non prima di averci dato una letta almeno sommaria – senza aprire eventuali allegati).

Ma i commenti spam…quelli proprio non li tollero.

Ne ho ricevuti in passato: gente che, soprattutto in lingua inglese, diceva che avevo un bellissimo blog e mi invitava a visitare il suo…che però aveva un indirizzo che lasciava assai a desiderare…

ed erano quasi sempre commenti anonimi.

Per cui ho deciso di limitare la possibilità di inserire commenti ai soli utenti registrati, inclusi gli OpenID, cioè quei meccanismi di identificazione basati su un particolare tipo di network, nel quale la propria identità corrisponde a un semplice URL (ad esmepio l’URL del proprio stesso blog), e può essere verificata da qualunque server supporti il protocollo.

http://terraelibertacirano.blogspot.it

Ma ciò che mi interessava particolarmente era la MODERAZIONE DEI COMMENTI e l’inserimento del famigerato completely automated public Turing test to tell computers and humans apart…sì insomma, il CAPTCHA.

Fermo restando che sono assolutamente contraria al rimbecillimento indotto ai miei commentatori (sfido chiunque a inserire correttamente e al primo tentativo i caratteri distorti del codice!), ho eliminato da subito questo sistema di controllo dei commenti, perchè lo ritengo davvero stupido.

Se una persona mi vuole commentare, perchè diamine devo verificare che sia un umano oppure no?
Perchè magari entrano dei robot e commentano spammando! E il rilevamento del controllo automatico dello spam abilitato di default da google dove lo mettiamo?

Ma ciò che mi sta più a cuore è la parte che riguarda la moderazione dei commenti. Cioè: visualizzarli subito o avere il tempo per vagliarli e pubblicare solo quelli che mi fanno comodo, censurandoli (perchè oggettivamente di una forma di censura si tratta)?

Censura in Rete: sì o no?

Ecco, su questo punto vorrei approfittare del blog per aprire un dibattito con chi mi legge.

Già Il Cavaliere Oscuro ne aveva parlato, voglio tornare sulla questione.

Chiedo: è giusto lasciare libertà di espressione, perchè bisogna accettare tutto, anche le offese, o invece censurare preventivamente e nascondere o non pubblicare i commenti che riteniamo lesivi?

Ricevo spesso, ma non sul blog quanto piuttosto tramite messaggi privati sulla pagina facebook del blog, dei messaggi di gente che mi insulta e mi definisce “invasata o sfigata” per la mia passione per il paranormale…messaggi che puntualmente ignoro o se sono particolarmente offensivi segnalo a chi di dovere, ma per il resto, sono sempre stata aperta a ogni tipo di messaggio, anche offensivo, e ho sempre risposto correttamente e nei limiti e soprattutto nel rispetto della dignità umana.

Perchè molti dimenticano che dietro un blog c’è una persona in carne e ossa che scrive per passione, non per professione, e ogni persona ha le sue debolezze…

Ma chiedo: è giusto inserire la moderazione dei commenti, vagliarli, selezionarli, e pubblicare magari solo quelli che ci fanno piacere, tralasciando deliberatamente quelli di critica?

Non vi sembra che la Rete stessa già di per sè sia abbastanza censurata?

A voi la parola, io la mia l’ho detta!

E siate moderati, plis…altrimenti…….

 

Print Friendly

33 thoughts on “Moderazione commenti blogspot: sì o no?

  1. Mathias

    Robe da pazzi! Ginger girami tutto x cortesia ma nn diciamo minchiate un commento ho lasciato e se hanno intenzione di falsificare le istantanee le tengo pur io girami tutto! Non domani adesso.

    Reply
    1. Donata Ginevra

      Buon pomeriggio Mathias 😉 ti giro via mail il link di drive…poi non so, l’avvocato sei tu, decidi tu, ma per quel che mi riguarda il discorso è chiuso, nn ho tempo da perdere e tra l’altro sto ancora attendendo il tuo post…ci diamo una mossa o hai un’altra causa da fare? Alla fine quella del supermercato…?

      Reply
    2. Mathias

      La causa del supermercato è stata portata avanti con una richiesta di risarcimento danni, accolta, bonifico in arrivo dai che ci si fa una bella vacanza XD

      Ho letto tutto, certo che ce ne vuole del coraggio…ma lo sanno che sei contributrice? Hai fatto bene cmq, ti ho corretto un paio di punti…ciudad o, mo anch’est? XDDDDD

      Reply
    3. Mathias

      Beh si forse hai ragione.. Ma x non andare ot lascia che anche io commenti: di per sé la moderazione dei commenti è una cosa che lo stesso gestore consiglia di attivare per evitare fenomeni di Spam o di insulti e offese che penalizzano e nonpoco. Fortunatamente lo Spam viene arginato a monte, viceversa le offese se pubblicate sono lesive. Ma x fortuna la legge parla chiaro e chiunque si esprima in modo scurrile o volgare sul web è passibile di denuncia. Non mettendo la moderazione dei commenti non crei alcun filtro agli stalker e qst potrebbe essere pregiudizievole ma il tuo stratagemma di monitoraggio ti mette ben al riparo da ogni rischio. Io se fossi in te metterei un filtro a Monte tanto x tutelarti, anche se ho visto che il tuo metodo ti protegge benissimo. Poi cmq la normativa c’è e parla chiaro, se subisci un torto, chi l’ha perpetrato ne paga sempre e cmq le conseguenze!

      Reply
    4. Donata Ginevra

      Ok, tutto chiaro…ma cosa fare ad esempio se le offese vengono scritte magari in un post e poi quel post scompare? Cioè, mettiamo che qualcuno attacchi con offese e ingiurie in un post, poi quando quel post ha avuto le sue visualizzazioni, la persona che l’ha scritto lo rimuove, però intanto ti ha ben sputtanato…ecco come faccio io a farmi rivalere? Ok posso sempre recuperare il post originario dagli aggregatori statici che pubbicano la prima versione, o dai feed, ma se chi scrive varia tantissime volte il post? oppure uso la cache? ma la cache recupera un post se questo è stato già indicizzato, e sappiamo che ci vuole tempo…ecco come si fa in qst casi?

      Reply
    5. Mathias

      Buongiorno Ginger, in questo caso la soluzione è molto più semplice del previsto. Sai che ti avevo accennato a quel progetto cui lavoravo a Boston? ecco con quello è possibile risalire a ogni minima modifica testuale di un file una volta che è stato immesso nel web…testuale cioè di testo, le virgole o la punteggiatura non viene presa in esame, però l’ordine delle parole o termine che scompaiono sì…è davvero semplice perchè usi una specie di cache più evoluta, facendo in pratica la storia di un testo che viene messo in circolo. Questo serve soprattutto quando sorgono discussioni per l’attribuzione di paternità di un testo, così vedi quando sono state apportate modifiche…facciamo un esempio? Inserisco nel programma questo tuo testo e vediamo che modifiche hai apportato da quando l’hai pubblicato.

      Reply
    6. Mathias

      Uffa non vale, non hai fatto alcuna modifica!!!! Beh già che ci sono vado a controllare un paio di post altrui per vedere se le mie hp si rivelano reali…

      Reply
    7. Mathias

      ah beh, una cosetta l’ho trovata in verità! Nel post della Calà del Sasso hai tolto una foto e poi hai alla frase “E da qui deriva la credenza popolare secondo cui se due fidanzati percorrono la Calà mano nella mano si ameranno per sempre…sembrerebbe semplice, ma molto spesso i gradoni di pietra sono sdrucciolevoli e accade sovente che le due mani si stacchino, ponendo fine (si spera non nella realtà), al rapporto d’amore tra i due che hanno tentato la salita” hai aggiunto la parte in grassetto.. vediamo altri post…mi incuriosisce quello di Emily…vado e torno

      Reply
    8. Mathias

      Anche qua niente da fare…non c’è verso, come li pubblichi restano uguali! Ti ho inviato cmq il file log del ctr, vedi un po’ se ti suona famiGLIare o meno 😀

      Reply
    9. Donata Ginevra

      Eccomi 😀 cavoli non sapevo fosse così preciso, sono strabiliata!! Eh veh quante cose hai imparato a Boston! Ho un’altra question legale da porti, la trovi in allegato..

      Reply
  2. Nick Parisi.

    Mesi fa ho dovuto levare la possibilitá di commentoagli utenti anonimi, la cosa mi è dispaciuta perchè sono contrario ad ogni tipo di limitazione della libertà di parola però è stata una decisione dovuta vista l’ enorme quantità di spam da utenti farlocchi (spesso in inglese o russo) che facevano pubblicità a viagra, cialis o aspirine. Da quando ho inserito solo la possibilità di commento ad jtenti registrati sono stato molto più tranquillo. Per quanto riguarda invece moderazione dei commenti o i captcha al momento ancora non ho idee chiare: penso che dipenda molto dal numero di troll o haters che si ha…e questo magari viene determinato da fattori quali : fama e numero di visit, avere o meno facebook o twitter. Insomma più si è conosciuti più arrivano problemi….poi noi ci lamentiamo dei blog ma dovremmo ajdare tutti a vedere cosa accade sui forum dei quotidiani specie per quanto riguarda le pagine politiche. Altro che rispetto della netiquette! Altro che far-play!

    Sulla moderazione

    Reply
    1. Donata Ginevra

      chiarissimo zio Nick, anche te con i siti stranieri! 😀 sulla moderazione dei commenti continuo con la mia idea di non metterla, tanto ricevo cmq i commenti che vengono postati, il captcha invece lo abolisco a prescindere, non lo sopporto proprio…ah beh nn parlarmi di forum e di politica…se ne vedono e leggono di tutti i colori!

      Reply
  3. Obsidian M

    Personalmente non ho mai inserito alcun tipo di moderazione nei commenti, il che comporta ovviamente l’ingresso di un mucchio di anonimi inglesi che mi suggeriscono farmacie on-line o roba del genere. Non mi pesa andare ogni tanto ad eliminare la spazzatura ma credo che dipenda dal fatto che, nel mio caso, essendo il mio blog piccolino e semisconosciuto, il fenomeno è relativamente contenuto. Tra l’altro il mio blog potrebbe essere ancora più “piccolino e semisconosciuto” di quanto non creda, visto che qual tipo di spam va ad incidere notevolmente anche sulle statistiche. Se vado infatti a vedere nella sezione “Statistiche –> Origini del traffico” trovo un sacco di contatti provenienti da siti farlocchi come “Vampirestat” et similia… Immagino sia così anche per te.

    Reply
    1. Donata Ginevra

      All’inizio entravano questi siti stranieri che pubblicizzavano cialis, viagra e altre cose, poi non li ho più visti…invece trovo sempre accessi dalla Romania e dai paesi dell’Est, con un buona percentuale di accessi, credevo fosse spam invece ho visto con molto piacere che ci sono siti romeni che mi hanno citata…

      Reply
  4. Ariano Geta

    N.B.: “tu” non nel senso di “tu Donata”, ma riferito a un ipotetico commentatore maleducato su un qualsivoglia blog 😉

    Reply
    1. Donata Ginevra

      Sono perfettamente d’accordo con te Ariano.. difatti spesso si notano commenti di gente che si capisce benissimo si sono fermati alle prime righe e commentano su cose che magari vengono alla fine 🙂

      Reply
  5. Ariano Geta

    Bisogna valutare commento per commento. Certe parole francamente non le catalogo come “opinione negativa” ma come “insulto gratuito”, cosa ben diversa. Abbiamo la tendenza a pensare che l’insulto sia solo la classica parolaccia. Però, almeno secondo me, anche certe frasi prive di parole ingiuriose e tuttavia prive al tempo stesso di una minima critica costruttiva, quelle tipiche frasi fatte composte solo da pregiudizi superficiali sull’argomento del blog (e senza alcuna attinenza col post al quale sono stati aggiunti), beh, non vedo perché dovrei tenerle fra i commenti. Non si tratta di censura, ma di rispetto. Se tu non rispetti il mio blog e viene solo a fare il saputello senza neppure esserti dato pena di leggere ciò che avevo scritto nel post che hai commentato, non vedo perché io dovrei rispettare i tuoi commenti inutili e privi di ogni legame con ciò che ho scritto.

    Reply
  6. Ferruccio Gianola

    Attacco nei tuoi confronti? Ma chi credi di essere? Guarda che con certi titoli sul web escono i miei post, non fingere e quando amandi al gente a trollare io non pubblico i commenti ma li salvo e sopratutto faccio lo screen shott. Io non sto offendendo nessuno, Denuncia per cosa? Vedo solo i commmenti da che indirizzi ip arrivano! Chi prendi in giro. Io non ho offeso nessuno e ti ho solo dato un consiglio. Wikipedia non vuole che io suoi testi siano usati con il copia incolla

    Reply
    1. Donata Ginevra

      Io non mando proprio nessuno a trollare Ferruccio, tanto piu anzi che sono stata io a ricevere messaggi piuttosto pesanti su fb di gente che Diceva “come ti permetti di attaccare Ferruccio” e si riferivano a quel post che scrissi tempo fa… In cui facevo un discorso generale senza chiamare in causa nessuno come ben puoi vedere, tanto che non capisco tutto qst accanirsi contro di me, ma tant’è. Caro Ferruccio io non attacco nessuno men che meno te xk mai ti ho nominato se non in modo positivo..x cui consentimi di essere quanto meno perplessa e abbastanza delusa da qst tuo personale attacco a me…ripeto, io non ti ho mai attaccato ne sul blog ne in privato e gradirei fosse fatto lo stesso…e riguardo ai troll..non posso controllare le iniziative personali di chi mi sta attorno ti pare? Gradirei che la conversazione finisse qua… se hai altro da dirmi fallo in privato la mail ce l’hai. Grazie

      Reply
    2. Donata Ginevra

      “Smettila di prendere in giro la gente” scrivi e cancelli…io nn prendo in giro nessuno, credo sia il caso di chiuderla qua! Ripeto se hai qualcosa di personale da dirmi me lo dici in pvt, Grazie!

      Reply
  7. Ferruccio Gianola

    questo post l’ho scritto un paio di mesi fa uguale complimenti per l’originalità per non citare del copia incolla di wikipedia sulla battaglia di Gettysburg, spero che tu la fiinica di mandare gente a trollare e rompere le scatole ai blogger seri

    Reply
    1. Donata Ginevra

      E tu saresti un blogger serio? La fonte di gettisburg è stata correttamente segnalata, qst post come segnalato sopra è stato ispirato dal Blogger CAVALIERE OSCURO del web e non certo da te visto che il tuo blog è un po che non lo seguo… giusto dal momento del tuo attacco nei miei confronti… cosa c’è hai la coda di paglia? Datti una calmata o ti becchi una denuncia.

      Reply
    2. Mathias

      Da http://it.wikipedia.org/wiki/Wikipedia:Copyright.
      È garantito il permesso di copiare, distribuire e/o modificare i testi di Wikipedia secondo le condizioni delle licenze Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported (CC BY-SA) e, se non indicato diversamente, GNU Free Documentation License, versione 1.3 o qualsiasi altra versione pubblicata successivamente dalla Free Software Foundation, senza alcuna sezione invariante, senza alcun testo di copertina, e senza alcun testo di retro copertina.

      Informazioni per i riutilizzatori
      Puoi riutilizzare il contenuto dei progetti Wikimedia liberamente, a eccezione del contenuto usato secondo il fair use (vedi sotto), il diritto di corta citazione, ed eccezioni simili al copyright. Rispetta le linee guida seguenti.

      Riutilizzo del testo:
      Attribuzione. Per redistribuire una pagina in qualsiasi forma, attribuisci la paternità agli autori, includendo: a) un collegamento ipertestuale (ove possibile) o un URL alla voce o alle voci che stai riutilizzando, oppure b) un collegamento ipertestuale (ove possibile) o un URL a una copia online alternativa e stabile liberamente accessibile, che sia conforme alla licenza e che attribuisca la paternità agli autori in una maniera equivalente all’attribuzione fornita da questo sito, oppure c) un elenco di tutti gli autori (le liste di autori possono essere filtrate per escluderne i contributi minimi o irrilevanti). Le modalità di attribuzione sopra indicate si applicano ai contenuti sviluppati e pubblicati dalla comunità di Wikimedia. Testi provenienti da fonti esterne a questa potrebbero richiedere modalità di attribuzione aggiuntive, che sarà nostra cura indicarvi chiaramente. Per esempio, una pagina può avere un avviso che indica che una parte o la totalità del suo contenuto è stato pubblicato originariamente altrove. Tali informazioni, laddove siano visibili nella pagina stessa, dovrebbero generalmente essere conservate dai riutilizzatori.

      Prima di parlare sarebbe il caso che la gente si informasse, se non altro per non fare figure del cazzo! saluti.

      Reply
  8. Ellah K.Drake

    In un blog molto frequentato e piuttosto commentato secondo me moderare non è affatto mettere i commenti che piacciono, ma moderare i commenti che insultano e non sono costruttivi al fine di una discussione civile con vivaci scambi di opinioni, perché secondo me bisogna anche dare l’esempio. Le critiche vanno benissimo, ma se fatte con educazione non con cattiveria. Ti posso solo dire che io non leggo quando ci sono le critiche insultanti, mi dà un fastidio terribile e nemmeno leggo le risposte di chi si difende. Semplicemente me ne vado. Opinione personale. ^_^

    Reply
    1. Donata Ginevra

      Sì ma spesso non si ha né educazione né gentilezza…e vabbè pazienza il mondo è bello xk è vario 😉 e tra l’altro devo pure cancellare la vignetta che ha messo Mathias su fb prima che qualcuno si offenda e mi uccida! ;))

      Reply

Rispondi