Hotel del Coronado: quando i fantasmi vanno in tv

By | 25 ottobre 2013

Facendo le ricerche per scovare l’albergo più infestato al mondo, mi sono imbattuta in un albergo davvero curioso, che mi ha fatto fare un bel salto all’indietro nel tempo.

L’Hotel Coronado, costruito nel 1888, si trova appena fuori San Diego in California, è stato nominato monumento storico nazionale nel 1977 e….nasconde un racconto spettrale di un amore non corrisposto.

Che l’albergo sia stregato lo testimoniano i racconti dei dipendenti, dei lavoratori e anche degli ospiti che hanno trascorso del tempo presso il The Del, come viene comunemente chiamato l’hotel, e che hanno riferito tutti di aver udito rumori strani, brezze assai forti, di aver visto facce strane riflessi sugli specchi e, soprattutto, di aver notato più volte il fantasma del Coronado, la figura spettrale di una giovane donna che indossa un abito di pizzo nero.

Stanza 3327: la stanza di Kate Morgan,
il fantasma del Coronado

La più nota leggenda raccontata è quella che identifica il fantasma con Kate Morgan, una donna che avrebbe soggiornato nell’hotel nel 1892 per incontrare il suo ex marito.

Il marito però non arrivò mai, e Kate, pochi giorni dopo, fu trovata morta sulla spiaggia dell’hotel, con una ferita d’arma da fuoco sulla tempia.

Alcuni credono che il suo spirito tormenti ancora l’hotel, e difatti le segnalazioni di strani cold spot (punti freddi, in cui la temperatura percepita è molto più bassa di quella dell’ambiente circostante), rumori, brezze avvertite in locali chiusi e, soprattutto, l’avvistamento a più riprese di questo fantasma sono stati molteplici.

Era forse lei, Kate Morgan?

La camera con il maggior numero di segnalazioni di fenomeni paranormali, la 3327, è diventata così popolare che è molto difficile soggiornarvi, perchè continuamente richiesta dagli amanti del brivido, che sperano di trovarsi faccia a faccia con Kate…

Tuttavia, la storia di Kate Morgan e del suo fantasma è un vero e proprio giallo, che è stato addirittura trattato in un libro, Beautiful Stranger: The Ghost of Kate Morgan and the Hotel del Coronado di Christine Donovan, storica che ha raccolto le informazioni su quest’albergo e sul suo fantasma.

Secondo i registri dell’albergo, infatti, nessuna Kate Morgan fu mai ospite al Coronado. 

la firma di Kate/Lottie

Vi fu però una bellissima donna dai capelli neri che arrivò all’albergo il 24 novembre 1892 e che fu registrata col nome di Lottie Bernard. Lottie, al suo arrivo, sembrava sconvolta e malata, e cosa molto strana non aveva con sè alcun bagaglio.
Qui di fianco vedete la foto del registro delle presenze (tratta da sdparanormal.com) che riporta proprio il nome di questa donna.

Spiegò che era appena arrivata lì dopo aver viaggiato in treno con suo fratello, il dottor Anderson, e che si era dimenticata il bagaglio sul treno, accorgendosene quando ormai era troppo tardi per recuperarlo. Il fratello però se ne sarebbe sicuramente accorto e glielo avrebbe recapitato al più presto.

Tuttavia il personale dell’albergo aveva notato l’aspetto pallido e malaticcio di Lottie, e, incuriosito, si era messo a osservare i suoi spostamenti, anche perchè era ormai trascorsa più di una settimana dal suo arrivo e il fratello non era ancora arrivato. Un giorno Lottie annunciò che avrebbe preso un tram per andare a San Diego, dove si trovava il fratello, e recuperare il suo bagaglio, ma invece che valigie, da San Diego Lottie portò con sè pistola e munizioni, con le quali pose fine alla sua vita sparandosi un colpo alla testa, appena fuori l’hotel, sulle scalinate che portano alla spiaggia.

Molti sostengono che la tomba della sventurata Kate/Lottie si trovi proprio al Coronado, mentre invece, come testimonia il sito findagrave, si trova a San Diego, ed è questa qui sotto. La foto è del 2000 e oggi sono scomparsi sia l’angelo sulla sinistra che il vaso di fiori, però la lapide c’è ancora, e leggibilissima.

La tomba di Kate esiste davvero! (http://www.findagrave.com/cgi-bin/fg.cgi?page=gr&GRid=7966)

L’inchiesta sulla morte di questa “Beautiful Stranger”, come venne chiamata, sollevò molti dubbi e interrogativi, e alla fine si scoprì che Lottie Bernard non esisteva, ma era un alias: la donna misteriosa è stata così finalmente identificata come Kate Morgan, truffatrice provetta, che con il marito Thomas viaggiava sui treni in tutto il paese truffando gli altri passeggeri, spacciandosi per fratello e sorella e giocando a poker, dove, barando abilmente, vincevano considerevoli somme di denaro.

Tuttavia, benchè identificata la bella Kate, ancor oggi nessuno sa veramente perché abbia scelto di uccidersi presso l’Hotel del Coronado. Si sospetta che lei e Thomas si fossero separati durante quel loro ultimo viaggio in treno assieme, e per di più, tra i bagagli di Kate recuperati effettivamente a casa di Thomas, sembra sia stato rinvenuto del chinino, che ha portato molti a ipotizzare che Kate fosse incinta e abbia forse cercato di abortire.

Dal film “A qualcuno piace caldo”

Storia o leggenda, il fantasma di Kate continua a infestare il Coronado, e molti ospiti illustri hanno avuto a che fare con lei. Anche Marilyn Monroe.

Il film A qualcuno piace caldo fu infatti girato anche all’hotel, come testimonia la foto qui di fianco, presa dal film, nella quale si vede il pulmino con la band in cui la Monroe suona l’okulele, che arriva all’albergo, inconfondibile con la sua torretta. 

E la Monroe, sembrerebbe, ha più volte manifestato alla troupe un forte senso di disagio nel dover girare le scene, specie quando queste si svolgevano in spiaggia, perchè avvertiva strane presenze che la disturbavano

E proprio alla Monroe è collegato un episodio davvero curioso avvenuto al Coronado.

Al pianoterra dell’hotel si trova infatti un negozio di souvenir, che contiene ovviamente vari cimeli della Monroe.

Ebbene, la vetrinetta che conteneva questi oggetti è stata sposata poichè qualcosa o qualcuno non voleva assolutamente si trovasse troppo in vista, com’era prima, con i cimeli della Monroe in primo piano.

Gelosie tra primedonne?

Forse a Kate Morgan non faceva affatto piacere dover dividere la scena con una personalità del calibro della Monroe, e fece di tutto (oggetti fatti letteralmente volare via dalla vetrinetta, piatti e bicchieri mandati in frantumi, fotografie gettate via) fino a quando la vetrinetta fu spostata. Da allora, i fenomeni cessarono.

Kate vuole essere la sola primadonna del Coronado.

Ma, in tempi più recenti (1994), anche la serie tv Baywatch girò due puntate all’hotel Coronado, e questa serie tv s’intitolava, pensate un po’, “weekend con fantasma“.

Ma non c’entrava nulla il fantasma di Kate: due dei protagonisti della serie si trovavano infatti a passare una breve vacanza presso il Coronado, e la protagonista femminile vedeva, nella sua stanza, il fantasma di un uomo che si era suicidato proprio lì all’hotel per amore, e che la perseguitava perchè sorprendentemente simile alla sua fidanzata, che con lui doveva uccidersi ma che all’ultimo, per paura, non se la sentì. Non si sa de durante le riprese la troupe abbia avvertito qualcosa di strano, però è curioso che un altro film, seppure sia una serie tv e non un film in senso stretto, abbia deciso di ambientarsi proprio in quest’albergo…

E così, questa che vi ho raccontato è la storia dell’Hotel del Coronado, l’albergo con fantasma andato in tv due volte.
E voi, quali altri “luoghi con fantasma annesso” conoscete, che siano stati immortalati in qualche pellicola?

——————————————–

http://www.hoteldel.com/PressReleaseTemplate.aspx?id=11158

3 thoughts on “Hotel del Coronado: quando i fantasmi vanno in tv

Rispondi