Rider Waite e SolaBusca: la Genesi dei Tarocco

15 Risposte

  1. Giordano Berti ha detto:

    I MISTERI DEI TAROCCHI SOLA-BUSCA
    Un manuale di Alchimia o un bizzarro gioco rinascimentale

    INVITO alla Conferenza di GIORDANO BERTI, scrittore e storico dell’esoterismo noto in tutto il mondo per i suoi saggi storici sui Tarocchi.

    Sabato 5 Aprile 2014, dalle ore 21 alle 23
    Circolo Il Fossolo – Viale Felsina 50 / 52
    40139 BOLOGNA

    I TAROCCHI SOLA-BUSCA sono un mazzo illustrato con 78 IMMAGINI DALL’ASPETTO ASSOLUTAMENTE STRAVAGANTE.
    Furono stampati nell’Italia settentrionale verso il 1490 e nel 1491 un ignoto artista ne dipinse una copia per un nobile veneziano.

    PRESSOCHE’ SCONOSCIUTI PER OLTRE 500 ANNI, nel 2009 lo Stato italiano acquistò i Tarocchi Sola-Busca per OTTOCENTOMILA EURO e li depositò presso la Pinacoteca Nazionale di Brera.

    Nel corso della conferenza Giordano Berti, anche avvalendosi di numerose immagini proiettate su grande schermo, dimostra le analogie con i SEGRETI PROCEDIMENTI DELL’ALCHIMIA SPIRITUALE.

    Un emozionante viaggio tra allegorie misteriose.

    Per l’occasione viene presentata al pubblico una rara, preziosa versione dei Tarocchi Sola-Busca assolutamente fedele all’originale del 1491, prodotta in Germania da Wolfgang Mayer nel 1998.

    La conferenza è introdotta da Anna Maria Mandelli.

    ENTRATA LIBERA. TELEFONARE PER PRENOTARE

    PER INFORMAZIONI
    Anna Maria Mandelli, cell. 333 6619187
    e-mail: annamariamandelli@tiscali.it

    https://www.facebook.com/events/1476699502553734/

    http://solabuscatarot1998mayer.wordpress.com/

    PER RAGGIUNGERE IL CIRCOLO FOSSOLO
    Bologna, Uscita Tangenziale 11 bis, vicino ai campi sportivi.
    Circolo “Il Fossolo”, tel. 051 493434 – sito web: http://www.fossolo.it

  2. Giordano Berti ha detto:

    A proposito dei Tarocchi Sola-Busca, vale la pena sapere che nel 1998 uno stampatore tedesco, Wolfgang Mayer, realizzò una ristampa fedelissima, per colori e dimensioni, del mazzo acquistato nel 2009 dal Ministero dei Beni artistici e culturali. Mayer pubblicò soltanto 700 copie, numerate e firmate in una carta di garanzia allegata al mazzo, ma morì prima di avere esaurito la vendita dell’intera produzione, Nel 2012 ho avuto la fortuna di acquistare le giacenze di magazzino da un amico di famiglia ed in tal modo ho rimesso in circolazione questa straordinaria opera d’arte, che è anche un vero e proprio trattato di alchimia per sole immagini, come il “Mutus Liber” ben noto a tutti i cultori di esoterismo.

  3. Nick Parisi. ha detto:

    Bellissimo post che continua la serie sui Tarocchi, aspetto il seguito.

  4. Paolo ha detto:

    Affascinante storia. Mia madre ” faceva le carte”, ma non con i Tarocchi. Carte napoletane, faccia compresa e occhi intenti. Raramente, seriamente. Io faccio I ching, ma solo per gravi problemi. “Ci sono più cose tra il Cielo e la Terra..”

  5. Ellah K.Drake ha detto:

    Il mondo dei tarocchi è molto affascinante, mi piace leggere questi post, li seguo attentamente, Donata! ^_^

  6. Luciana ha detto:

    Davvero molto interessante questo articolo, anche i precedenti. Volevo chiederti: tu conosci le Sibille? Ecco io i Tarocchi li conosco bene ed a volte li uso, io ho quelli dei gatti pagani, ma le Sibille mi affascinano molto nonostante non le ho mai usate, per questo volevo chiederti se le conosci e se ne parlerai? Grazie, Luciana

    • Donata Ginevra ha detto:

      Ciao Luciana, conosco bene le Sibille e fino al tuo intervento non avevo intenzione di parlarne, però in efftti un post sulle Sibille potrei anche farcelo, ti ringrazio per la dritta e per i complimenti…se hai altre curiosità, chiedimi pure!

  7. Marco Focaccia ha detto:

    wow davveo interessante…

    queste cose non le apevo.. conosco poco questo mazzo.. ma so che tu saprai illustrarmelo bene..

    Complimenti..

    P.s ti anticipo che sto preparando un post per il tuo blog.. su un certo fantasma… ^^

    • Donata Ginevra ha detto:

      Beh è quello che ti ho mostrato venerdì scorso 😉 è il mio preferito per le sensazioni che dà, ma non quello che mi piace di più 😉

      Attendo il post allora…ho già qualche ideuzza ghghghg

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Show Buttons
Hide Buttons