Morire per la scienza

Si può morire per la scienza? Può cioè un inventore perdere la vita per la sua stessa invenzione?
Sembra strano, ma è successo veramente.

Prendere ad esempio Thomas Andrews, morto il 15 aprile 1912, il giorno in cui affondò il Titanic. Chi era Andrews? Non una vittima sconosciuta fra le 1.496 vittime del disastro. Semplicemente, il responsabile costruttore navale dei piani per la nave di linea oceanica RMS Titanic. Morì proprio durante il viaggio inaugurale del famoso transatlantico.

Tragicamente beffardo invece fu il modo in cui perì William Bullock, l’inventore della macchina da stampa rotativa, di cui tra l’altro quest’anno ricorrono i 200 anni dalla nascita. Morì il 12 aprile 1867 (la data mi è familiare, visto che è il mio compleanno!!) ad appena 54 anni, mentre testava la macchina. No, non fu risucchiato dagli ingranaggi, facendo una fine orribilmente tagliuzzato. Banalmente, cadde, si ferì a un piede, la ferita s’infettò, il piede andò in cancrena e….

Altro incidente “medico”, se coì possiamo dire, capitò all’inventore delle trasfusioni di sangue, Alexander Bogdanov (1873-1928): morì a causa di una…trasfusione di sangue, contaminato o di gruppo sanguigno non compatibile con il suo.

Ci sono molte altre curiosità che potete trovare in questo video, e vi invito a guardarlo!

E gli italiani? chi morì per una sua invenzione? beh il video non ne riporta nessuno, ma qui sul blog, tempo fa, avevo parlato di un certo frate che si aggirerebbe nell’isola di Torcello facendo paura a tutti quelli che incontra…è un frate un po’ buffo, che viveva a San Tommaso dei Borgognoni e tentava, con un complicato sistema di tubicini e ampolle, di raccogliere il metano che sembrerebbe si trovi nei fondali, in quelle zone…ma qualcosa andò storto e il povero frate saltò in aria con tutta la sua attrezzatura…continuando però a popolare Torcello come un fantasma

4 Comments on “Morire per la scienza”

  1. A conferma che “chi è causa del suo male (o bene, in parecchi di questi casi), pianga se stesso”.
    Non ho inventato nulla di utile, ma darò uno sguardo per esserne sicuro; dovessi trovare qualcosa, ci girerò al largo e farò sparire le prove.
    Ciao, buona settimana.

Rispondi