12/12/12: e se la fine del mondo fosse oggi?

E se i Maya si fossero sbagliati? e se il mondo non finisse affatto il 20/12/2012 ma proprio oggi?
Pensateci: a me fa più impressione una data composta di tutte cifre uguali, come quella di oggi, che non una come il 20/12/2012.

E per dirla tutta, io non credo che il mondo finirà il 20/12/2012. Molti parlano così male di questa data per tutta la storia dei Maya che non stiamo qui a ricordare, tanto anche i sassi ormai la conoscono.

Si dice: il mondo finirà il 20/12/2012 perchè questa è l’ultima data palindroma del nostro secolo.

Ma il 20/12/2012 non è affatto l’ultima data palindroma del nostro calendario.

L’ultimo palindromo avverrà infatti il 21/12/2112, ed è in questa data che, magari, potrebbe finire il mondo. Anche perchè sarebbe l’ultima palindroma non solo dell’intero calendario, ma proprio di tutti i tempi. Per quanto mi sia sforzata di calcolarne un’altra, infatti, non sono stata in grado di individuarne nessuna.
21/12/2112. E se poi guardiamo anche a ore e minuti, l'”ora x” potrebbe essere proprio le 21, 12 minuti e 21 secondi..


Ma per quell’epoca io sarò già morta e sepolta da un bel pezzo, dunque non mi preoccupo più di tanto di invasioni aliene, terremoti devastanti, uragani sulla terraferma, maremoti, eruzioni vulcaniche globali, disastri nucleari, esplosioni atomiche, inversioni della polarità, esplosioni solari con relativa immissione nell’universo di enormi quantità di materiale, meteoriti in rotta di collisione col pianeta Terra e collassamento del nucleo terrestre.


Anche se queste che ho elencato sarebbero, secondo i catastrofisti, le cause per cui il mondo dovrebbe finire tra 8 giorni.

Però, numerologicamente parlando, il 12 è un numero fortunato, sotto tutti gli aspetti, e anzi è considerato addirittura sacro, insieme al tre e al sette. 12 infatti erano gli Apostoli, 12 i figli di Giacobbe e 12 le Tribù d’Istraele, e se guardiamo al paganesimo o comunque ad altre religioni, 12 erano gli dei principali che veneravano i Greci.12 sono le ore del giorno e 12 quelle della notte. 
12 sono i mesi dell’anno, dodici sono i segni zodiacali.

La bandiera dell’Europa raffigura 12 stelle dorate disposte in cerchio su campo blu e, nell’uomo.
12 sono le costole che ognuno di noi possiede.

12 sono anche i pianeti… Sì, so che li state contando e ne avete individuati 9, ma se sommate anche Sole e Luna, che erano considerati pianeti a tutti gli effetti, ecco arrivare a…11. E il dodicesimo?
Esso è un pianeta sconosciuto ai più, un pianeta oscuro per qualcuno, positivo per altri. Alcuni lo chiamano Sedna, altri Lilith, altri Il Distruttore, altri ancora Nibiru.
Ma c’è, è stato scoperto, e se volete saperne di più vi consiglio di leggervi questo articoletto

L’ASTEROIDE TOUTATIS.
Chi guarda verso l’alto alla ricerca di Nibiru sappia però che potrebbe scorgere anche un ammasso roccioso che prende il nome di Toutatis, che passerà vicino alla Terra a “soli” 6,9 milioni di chilometri di distanza, rendendosi visibile. Sarà quest’asteroide che provocherà la fine del mondo?
Gli astronomi rassicurano: non è in nessun modo una minaccia per la nostra sicurezza, ma merita comunque attenzione perché l’asteroide rientra nella categoria di corpi celesti potenzialmente pericolosi.

Ma torniamo ai nostri numeri.
Il 12 è in stretta relazione con il tre, poiché la sua riduzione equivale a questo numero (12 = 1 + 2 = 3) e poiché è dato dalla moltiplicazione di 3 per 4.
Il 12 indica la ricomposizione della totalità originaria, la discesa in terra di un modello cosmico di pienezza e di armonia, e dunque indica la conclusione di un ciclo compiuto.
Il 12 è il simbolo della prova iniziatica fondamentale, che permette di passare da un piano ordinario ad un piano superiore, sacro, elevandosi.

Il 12 possiede un significato esoterico molto marcato in quanto è associato alle prove fisiche e mistiche che deve compire l’iniziato. Superate le prove induce ad una trasformazione, in quanto il passaggio si compie su prove difficili, le uniche che portano ad una vera crescita. In molte culture i riti iniziatici si compiono all’età di dodici anni, dopo di che si entra in un’età adulta.

Dunque, la giornata di oggi è davvero speciale, e proprio alle 12 in punto il Papa lancerà il suo primo tweet, scritto direttamente da lui, sul suo profilo twitter. L’account di Benedetto XVI è disponibile in otto lingue tra cui l’arabo.  Il teologo Ratzinger, personalmente amante della scrittura a mano, è sempre molto aperto e disponibile a tutti i mezzi di comunicazione, specialmente i più innovativi.

Il primo tweet sarà lanciato dallo stesso Benedetto XVI per mezzo di un tablet al termine dell’udienza generale. E cioè alle 12 del 12/12/2012, data che non è passata inosservata tra i più attratti dalle curiose combinazioni numeriche. Perchè anche il Santo Padre ha quest’interesse per questa data così particolare? Proprio lui, un uomo di Chiesa, anzi l’uomo che rappresenta la Chiesa, ha deciso di cedere al fascino dei numeri? Se lo fa il Papa, una ragione c’è senza dubbio.

Una giornata di interconnessione
Secondo la cartomante Melissa Celtica, che ha un suo sito e una pagina su Facebook quella di oggi è una “giornata di Interconnessione“. Il 12/12/12 si conclude il ciclo 12.
Il 12.12.12 si apre un portale di energia, per l’esattezza il dodicesimo del nuovo millennio, iniziato con il portale del 1.1. 1, e che terminerà esattamente 9 giorni prima dell’inizio ufficiale della nuova Era che secondo il calendario Maya, comincerà il 21.12.12, giorno del solstizio d’inverno, quando cioè il sole si trova nel punto più basso dell’orizzonte e la notte è più lunga del giorno. 

Inoltre i giorni triplici, come 12.12.12, “simboleggiano i portali d’energia perché hanno delle frequenze uniche, che si allineano perfettamente alla frequenza vibratoria del salto quantico”.

Un giorno speciale, dunque, e difatti questo post vedrà la luce in contemporanea al tweet del Papa: alle 12:12 del 12/12/12. Sperando che mi porti fortuna…dopotutto, io sono nata il 12/04/1982….sempre 12, in fondo!

🙂

Print Friendly, PDF & Email

Autore dell'articolo: Donata Ginevra

Perchè dovrei scrivere informazioni su di me, quando per questo è stata creata la pagina ABOUT ME?

14 thoughts on “12/12/12: e se la fine del mondo fosse oggi?

    angie

    (13 dicembre 2012 - 20:01)

    Non ci sarà una fine del mondo…..ci vorrà tanto più tempo….
    Un abbraccio
    Angie

      Donata Ginevra

      (14 dicembre 2012 - 16:40)

      vero…ma secondo me siamo già su quel cammino…

      angie

      (15 dicembre 2012 - 15:56)

      Tutto prima o poi finirà, anche il nostro universo, un giorno cesserà il suo ciclo….ma immaginare quanti miliardi di anni trascorreranno…una eternità amica mia, almeno per noi che siamo così piccolini….
      Per questo motivo vorrei conoscere di più, sapere di più, proprio come te e tanti altri di buona volontà..
      Ancora un abbraccio
      Angie

    Andrea Pj

    (13 dicembre 2012 - 14:27)

    sole e luna nn sono pianeti! e poi se dovessimo contare le lune di giove (ne ha 63) e saturno (ne ha 61) hai idea di quanti cavolo di pianeti ci sarebbero nel nostro sistema solare?!e cmq i pianeti nel sistema solare sono 8 con ” sole e luna” sono 10 e con Nibiru 11, manca uno per arrivare a 12! e comunque l’esistenza di Nibiru non è mai stata provata e se è vero che il 20/12/2012 questo pianeta passerà vicino alla terra e siamo al 13 di dicembre, non credi che astronomi e Nasa lo avrebbero già visto? o forse il 20/12/2012 “Nibiru” apparirà dal nulla?? mi spiace ma io ritengo che l’unica fine che il mondrò vedrà sarà per causa nostra e non per colpa di catastrofi previste da quelle che noi crediamo profezie!

      Donata Ginevra

      (14 dicembre 2012 - 16:23)

      1) Difatti io ho detto che sole e luna ERANO considerati pianeti, non che lo sono. Riporto solo notizie che riguardano questa fantomatica storia del 12 pianeti, e se aggiungiamo a quelli già noti (Plutone, declassato dal 2006 a pianeta nano è cmq sempre un pianeta), sole e luna, si arriva a 11. Il 12o, come ho specificato, assume diversi nomi,e tra questi c’è pure NIbiru, e ho rimandato a un articolo che spiegherebbe la genesi della sua storia e il motivo per cui è considerato il 12o pianeta. Nulla più. è ovvio che l’universo è pieno di altri corpi celesti ancora da scoprire e che sicuramente ci sono altri corpi celesti che possono essere assunti come pianeti, ma la mia era solo un semplice riferimento alla mitologia del numero 12.
      La storia di Nibiru forse è solo una montatura creata ad arte per alimentare la fobia del 20/12.
      Diverso è invece il caso di Sedna, scoperto nel 2004 e che il California Institute of Technology ha classificato, al pari di Plutone, come pianeta nano. Dispone di una propria orbita ed è stato individuato e fotografato anche da astronomi e Nasa. Era a questo che mi riferivo, e la sua presenza è inconfutabile.
      Sul fatto che si dica che il mondo finisca il 20 dicembre non mi esprimo, non sarà certo quel giorno che ce ne andremo a quel paese, ma ci stiamo cmq incamminando per una gran brutta strada, e se le cose non cambiano, in fretta, ci ritroveremo nei guai molto prima della fine del mondo causata da un asteroide o quant’altro.

    Federica Pavona

    (12 dicembre 2012 - 17:28)

    per quanto mi riguarda il 2012 è stata veramente la fine dle mondo: io non lo vedo in chiave catastrofica con terra che esplode e compagnia bella, ma come la fine di un ciclo, la fine di una “vita” in senso lato e l’ inizio di una nuova esistenza con una consapevolezza diversa.
    per quanto mi riguarda è così: in questo anno mi sono accadute molte cose (e non necessariamente belle, purtroppo) che hanno cambiato per sempre la mia vita e la mia percezione della vita. niente sarà più come prima e io sono decisamente una persona diversa da come ero nello spensierato 2011.. e posso anche assicurarti che non cè una persona una che io conosca a cui non sia capitato qualcosa di assolutamente importante: matrimoni, gravidanze, trasferimenti, lauree, amori devastanti, e chi più ne ha più ne metta :/
    mah! io spero arrivi velocemente la fine dell’ anno (anche perchè il 31 è il mio compleanno XDDDDD) e che concluda definitivamente questo ciclo di “cambiamenti”.. e che il 2013 sia decisamente migliore!!!

      Donata Ginevra

      (14 dicembre 2012 - 16:05)

      è quello che spero anche io, che il 2013 sia un anno migliore!

    Granduca di Moletania

    (12 dicembre 2012 - 16:30)

    Cara Lady, farfalla del mio regno,
    scusami se ti dico che oggi non è proprio una giornata palindroma. L’ultimo giorno palindromo che abbiamo vissuto ultimamente è stato il 21/02/2012.
    Però la data è comunque strana, e se il mondo finisse oggi …. non mi sorprenderei più di tanto, vista la scarsa propensione dell’essere umano alla felicità e all’uso consapevole della propria intelligenza.

    E spero proprio che quel racconto della “a sua immagine e somiglianza” non sia vera, altrimenti non mi meraviglierei se oggi Plutone ci facesse un frontale in curva. :))

    Un abbraccio.

      Donata Ginevra

      (12 dicembre 2012 - 16:58)

      Get.mo Granduca, difatti io ho detto che il mondo finirà il 20/12/2012 perchè QUESTA è l’ultima data palindroma del nostro secolo, dove questa è riferito al 20/12, non a oggi :))

      Povero PLutone, maltrattato da tutti….ehm, Alfione che fine ha fatto? Non è più rincasato 🙁 un abbraccio

    Glauco Silvestri

    (12 dicembre 2012 - 14:58)

    12/12/12: e se la fine del mondo fosse oggi? Sarebbe già in ritardo ^^

      Donata Ginevra

      (12 dicembre 2012 - 16:55)

      sì infatti…sti maya non ne imbroccano una….beh aspettiamo il 20 dicembre e poi… 😀

    Frank

    (12 dicembre 2012 - 12:18)

    Se il mondo finisse oggi vorrei essere in prima fila per guardarlo spegnersi… bell’articolo, come sempre…

      Donata Ginevra

      (12 dicembre 2012 - 16:55)

      Grazie, beh sì sarebbe bello vedere la fine del mondo, ma poi a chi lo racconteresti?

Rispondi