Fantasma di Asiago: riassunto

Asiago_casa stregataDesidero con questo post riunire quello che è stato il mio “battesimo” in questo mondo di misteri e fantasmi che è diventato il mio blog.

La storia del fantasma di Asiago è stato il mio primo blog, ed era nato frammentato in quattro post, sia perchè era una storia molto lunga sia perchè, lo confesso, perchè volevo attirare i miei lettori a leggermi di più….

A quanto pare ci sono riuscita, visto che a un mese e mezzo di apertura del blog ho totalizzato 2090 lettori…vorrei ringraziarvi uno a uno, ma temo che qualcuno non me lo ricorderei, così vi mando un “grazie” collettivo.

La storia del fantasma di Asiago è composta, dicevo, in quattro parti:

1) Fantasma di Asiago parte prima
2) Fantasma di Asiago parte seconda
3) Versione “ufficiosa” della storia
4) e la conclusione!

Spero di aver fatto cosa gradita raggruppando i post in un’unica pagina!

Grazie, e a presto con una prossima storia in lavorazione…

Print Friendly

Autore dell'articolo: Donata Ginevra

Perchè dovrei scrivere informazioni su di me, quando per questo è stata creata la pagina ABOUT ME?

4 thoughts on “Fantasma di Asiago: riassunto

    […] La casa stregata del centro di Asiago […]

    […] ricevo un commento al post sul fantasma di Asiago da un tizio che così […]

    Enrico Severo

    (2 aprile 2014 - 10:23)

    trovo la tua ricostruzione abbastanza fantasiosa. Non so dove tu abbia estratto queste informazioni, ma non corrispondono alla verità. La casa non è affatto disabitata ma è stata venduta, è attualmente in fase di restauro come forse avresti potuto e dovuto scrivere visto che ne hai parlato, non so per quale ragione, forse per screditare che quella casa acquistò. Ad ogni modo ti invito a modificare il post o quanto meno a integrarlo, è abbastanza disdicevole che una perfetta estranea si metta a discuisire su cose di cui non sa nulla, non trovi?

    Mathias

    (17 novembre 2011 - 12:23)

    Letti poc’anzi tutti e 4, brava! Oh, sto commentando tutto, hai visto? sarò il tuo più assiduo frequentatore 😉

    in ogni senso 😉

Rispondi