Una casa per 100 eredi

By | 15 aprile 2011

Schermata 2014-05-02 alle 08.54.19L’interesse per la casa di Asiago mi ha portata a compiere numerose ricerche, per cercare di risalire ai proprietari, alla storia di quella casa, al motivo per cui si dice che la casa sia infestata.

Dico subito che, per quanto io abbia cercato, su internet non c’è assolutamente nulla. A parte un post in un blog, ora introvabile, dove un ragazzo chiedeva se si era mai sentito parlare della storia del fantasma di Asiago. Confesso che fu proprio quel post a dare il via alla mia curiosità, e appena mi si presentò l’occasione, nella forma della vacanza, ho approfittato per curiosare un po’ in giro.
Comincio subito col dire che ho trovato due diverse versioni della storia: una “ufficiale”, una “ufficiosa”. Per doveri di cronaca, riporto entrambi.

LA VERSIONE UFFICIALE
Cominciamo col narrare di un evento che capitò in quella casa circa 10 anni fa. La casa, costruita ai primi del secolo, versa in stato di completo abbandono ormai dagli anni 70. Divenne ben presto meta di numerosi sbandati e senza tetto, che cercavano un rifugio tra le sue mura. Da qui la necessità di murarne porte e finestre al piano inferiore, come testimoniano le foto che ho postato ieri e quelle che inserisco qui sotto.

Secondo quanto si dice sulla casa, tutte le persone che per gioco o per necessità entravano nella casa, dopo una prima notte trascorsa tra le sue mura, si guardavano bene dal rientrarvi.
Il motivo è facilmente intuibile, visto che si parla di un fantasma. 
Quel che è certo è che qualcuno, forse per “purificare” l’abitazione, decise di appiccare un fuoco all’ingresso della parte posteriore, e i segni dell’incendio sono abbastanza visibili nella fotografia.

Schermata 2014-05-02 alle 08.54.38Come si vede, c’è una bella macchia di fumo che interessa la parte posteriore della casa; purtroppo la foto è un po’ sfocata, perchè realizzata con la fotocamera da 2mpx del mio cellulare, ma si vedono bene sia la fuliggine sia la muratura delle finestre. Si noti poi una specie di ballatoio nella parte inferiore, con quelle che sembrano due colonnine che dovevano sorreggere una specie di tettoia. Questa era l’entrara secondaria della casa.
Nella foto successiva, che riprende l’abitazione di profilo, è possibile distinguere abbastanza chiaramente quel che resta di quell’entrata.

Tuttavia, il fuoco ha potuto ben poco, perchè la casa è tuttora (pare) infestata.

Mi sono messa alla ricerca di qualche notizia riguardo quella dimora, e la versione “ufficiale”, riportata da numerose persone, è la seguente.

La casa venne costruita, come abbiamo visto, agli inizi del secolo. Negli anni ’50 la casa era abitata da una famiglia proveniente da Roma, i Rigoni-Lorenzoni (ricordate il nome sul campanello?), una coppia anziana e senza figli, ma con tanti parenti. Alla morte della coppia, la casa venne messa in vendita, ma per vari motivi nessun acquirente si presentò mai per concludere l’affare. Il motivo? Troppi eredi che non volevano saperne di mettersi d’accordo.
C’era chi voleva andare a vivere nella casa, chi voleva ristrutturarla, chi voleva venderla, chi trasformarla in un albergo, ma con così tante volontà si fa davvero fatica a mettersi d’accordo e trovare una soluzione comune. Per questo motivo la casa è rimasta abbandonata. Perchè i suoi 100 eredi non riuscivano a deciderne il destino.

Questa, dicevo, è la versione “ufficiale”, testimoniata da più parti, però…

Schermata 2014-05-02 alle 08.54.57LA VERSIONE UFFICIOSA.
1) fingendomi interessata alla casa, ho fatto un giro per diverse agenzie immobiliari della zona, chiedendo informazioni sulla casa. Ho inviato numerose email per raccogliere notizie. Risultato? Nessuna casa in quella zona risulta in vendita, né ora né in passato. (Aggiornamento 31/05/2011: mi è stato riferito che la casa è attualmente seguita da un’agenzia, e che, volendo, è possibile visitarla all’interno).

2) Menzionando la storia del fantasma, più di una persona mi ha guardato come se fossi pazza; alcuni hanno scosso la testa; altri hanno sentenziato che non esistono fantasmi; altri ancora hanno detto nì. Una sola signora ha detto qualcosa di interessante. La signora in questione è l’anziana proprietaria di un negozio di calzature nelle immediate vicinanze. Ha detto che ha sentito parlare spesso di quella casa, e mi ha riferito che i proprietari della gioielleria situata proprio di fianco la casa hanno eseguito dei lavori di ammodernamento dei loro locali, ma spesso, quando lavoravano sulla parete che confina con la casa, accadevano cose strane: luci tremolanti, strani suoni che provenivano dalla casa, trapani che improvvisamente smettevano di funzionare…
Interessante, no?
Ciò che più è interessante, in questa storia, è la frase che la donna mi ha rivolto congedandomi:

è meglio lasciar stare i morti…

…….continua…….

4 thoughts on “Una casa per 100 eredi

  1. metalgirl

    Ciao, io sono di asiago.. ora le finestre al piano terra dietro non sono più tutte murate.. si potrebbe tranquillamente entrare. non fosse che ora gran parte dei pavimenti è crollata, camminando per il corso si nota particolarmente lo squarcio nel pavimento dell ultimo piano, sopra alla terrazzetta. L entrata affacciata sul corso è coperta da un enorme cartellone pubblicitario di un immobiliare così come le due finestre a fianco. La porta quindi non è nemmeno più raggiungibile se non strisciando sotto a questo cartello. staranno nascondendo qualcosa? probabile.

    Reply
    1. Donata Ginevra

      Grazie della segnalazione! Sapevo infatti che la casa fosse stata affidata a un’agenzia, e mi è stato riferito che a breve dovrebbero inziare i lavori di restauro…grazie cmq! Mi sai piuttosto dire se reale la storia del letto all’ultimo piano che è sempre rifatto? Grazie

      Reply
  2. angie

    Ciao sono angie ginev, sei brava davvero, hai fatto una ricerca personale su una casa. Complimenti.

    Sei una vera e propria ricercatrice, avrai successo sicuro.
    Ciao.
    Angie.

    Reply

Rispondi