Il fantasma di Asiago/1

Schermata 2014-05-02 alle 09.05.16 Una delle cose che più mi piacciono sono i fantasmi. Ho sempre avuto fin da piccola una grande passione per l’occulto, il mistero, le cose “strane”. E i fantasmi sono stati sempre al primo posto nella mia personale classifica degli interessi.
Ogni città, ogni paese ha una sua storia di fantasmi, o comunque una storia misteriosa. Queste storie vengono tramandate attraverso i secoli dalle voci degli anziani, e talvolta cadono nel dimenticatoio, assumendo una sfumatura di leggenda.
Altre volte, invece, esse si tramandano vivide attraverso il tempo, e affascinano chi ad esse presta attenzione.
La storia che sto per narrare ha origini abbastanza recenti, ed è ambientata ad Asiago, splendido paese adagiato nell’omonimo Altopiano in Veneto, famoso per il formaggio con i buchi e lo speck profumatissimo.


Lo scorso anno mi trovavo in villeggiatura ad Asiago, e curiosando un po’ in giro ho udito una storia che ha solleticato la mia curiosità, e che decido ora di condividere, in più puntate, così terrò i miei lettori collegati al mio blog per scoprirne il seguito 😉

Nel centro di Asiago, proprio nella via principale, c’è una casa, un palazzetto, che stride notevolmente cone quelli circostanti. Non solo perchè è vecchio e disabitato, ma soprattutto perchè sembra essere stato abbandonato in tutta fretta.
A bene vedere, come si vede dalle foto che posto qui sotto, non è affatto brutto, anzi! Ma dalle sue mura emana un’aria davvero poco rassicurante
Guardare le foto per credere…..

Schermata 2014-05-02 alle 09.04.49Decisamente non è un brutto palazzetto, ma…ha un’aria così sinistra!!
E l’effetto di degrado è ampliato se si osservano i palazzi di fianco, abitati e perfettamente conservati. Questo, invece, tra muri scrostati, tapparelle abbassate e sporche, manifesti pubblicitari appiccicati ovunque, non attira molto.

Guardandolo più da vicino, poi, l’effetto è ancora più sinistro…

Terribile, vero? é spettrale, così grigio e sporco. E trapela un’aura così negativa….. vi assicuro che, mentre scattavo queste foto, sentivo un brivido corrermi lungo la schiena….il che era alquanto strano, visto che era l’8 agosto alle 16 del pomeriggio!

Tenetevi a mente 4 cose:
1) Il palazzo di trova in Corso IV Novembre, numero 90…. ricordate il detto? “La paura fa 90”? Non è un caso;

2) Versa in queste condizioni da almeno 40 anni;

3) Hanno tentato di venderlo innumerevoli volte, ma ogni volta “qualcosa” faceva saltare la vendita;

4) Dietro è anche peggio.

Ma per saperne di più, vi dò appuntamento al prossimo post, con la storia del Fantasma di Asiago (che non è il fantasma formaggino……)

2 Comments on “Il fantasma di Asiago/1”

Rispondi